Il 17 dicembre del 2017 resterà negli annali come il giorno in cui la rinascita del GDR si è concretizzata con tre traguardi inimmaginabili. In un solo giorno la comunità italiana dei giocatori ha potuto alzarsi in piedi e gridare: “Ce l’abbiamo fatta!”. Come questo sia potuto accadere verrà spiegato in questo articolo, che vuole essere motivo di ispirazione e gioia per tutti coloro che sono accomunati da questa magnifica passione che è il gioco di ruolo. Questa è la prova anche l’aspetto ludico della nostra vita può cambiare il mondo.

all you can play for charity
Questa giornata è stata dedicata soprattutto ai giovanissimi che diventeranno i giocatori di domani

All You Can Play For Charity: Lotta ai Tumori

Il primo enorme successo è All You Can Play For Charity. Si tratta di un progetto creato dalla community dei giocatori della D&D Adventurers League di Milano in collaborazione con la Lega Italiana Lotta ai Tumori di Milano in occasione della prima AdventurersCON, la prima convention dedicata al gioco organizzato di D&D Quinta Edizione. In Italia si ammalano ogni anno circa 1500 bambini e 900 adolescenti e giovani adulti, ma si può
affermare che, grazie al progresso medico, oggi più del 70% di questi pazienti siano curabili. A tal proposito, lo scopo del progetto è quello di raccogliere 3.000€ per l’Attività Ludico Didattica del reparto di pediatria dell’Istituto dei Tumori di Milano. Grazie al successo dell’evento 1500€ sono stati già donati raggiungendo la metà esatta dell’obbiettivo in soli quattro giorni.

Lega italiana per la lotta contro i tumori

Per poter aiutare questi piccoli eroi a continuare a giocare, basta fare una donazione fino al 13 Marzo 2018 al seguente link: https://www.retedeldono.it/it/iniziative/lilt-milano/all-you-can-play-.for-charity/adventurerscon-milano

AdventurersCON: la Forza del Gioco Organizzato

Il traguardo di cui sopra è stato raggiunto grazie a questa fantastica giornata organizzata dall’Adventurers League. Non si è trattato di un evento interno ad una convention più ampia, come ad esempio l’Epic del Modena Play di quest’anno, ma di un raduno a sé stante dedicato unicamente al gioco organizzato di D&D 5a Edizione. Il risultato è stato incredibile: 160 giocatori hanno infiammato i tavoli di questa giornata organizzata su tre turni di sessioni negli edifici davanti alla UESM di Milano.

Un’atmosfera unica con prodi avventurieri che sfidavano pericoli e affrontavano il fantastico mondo di D&D dalle 8 del mattino fino alle 20:00. Ecco i titoli di alcune delle avventure giocate: Myth Drannor, Tomb of Horros, Out of The Upside Down, Lost Mines of Degobbis per un totale di 25 tavoli e 147 giocatori. Inoltre è stato riproposto l’Epic di Lucca “Peril at the Port” su tre turni per totale di 14 tavoli e 83 giocatori. Per finire, collegandoci col punto successivo, Zoltar’s True Tomb of Horrors ha visto 15 giocatori in un unico tavolo.

 

adventures con milano

Zoltar: Sage Advice e il GDR come lavoro

Ospite di questa evento: il mitico Zoltar di Sage Advice Europa. Durante l’AdventurersCON ha tenuto una breve, ma intensa, conferenza in live streaming sulla sua vita e ha elargito alcuni consigli da vero e proprio Saggio del gioco di ruolo.  Innanzitutto ci ha raccontato di come il GDR lo abbia salvato il giorno in cui ha perso il lavoro e ha deciso di dedicarsi unicamente alla sua grande passione, sua unica ancora di salvezza insieme al supporto e all’amore della moglie. Un successo che è di grande ispirazione per tutti noi.

Del tutto simili alla sua storia quelle di vere e proprie celebrità come Chris Perkins e Matthew Mercer, persone che hanno fatto enormi sacrifici per dedicarsi in maniera professionale alla loro passione e alla passione di tutti gli amanti di D&D e del GDR. Zoltar ce ne ha parlato in maniera approfondita, conoscendo di persona loro e molti altri nomi di spicco, fino ad arrivare addirittura al figlio del leggendario Gary Gygax: Ernest Gygax. Un intervento toccante durante il quale Zoltar ha consigliato come approcciarsi al GDR come lavoro: scrivere avventure e disegnare mappe per alcuni piccoli ma fiorenti mercati online.

Chris Perkins a milano
Chris Perkins mentre stringe la maglietta col logo dell’Adventurers League realizzato da Zoltar

Altri Traguardi Importanti

Durante il CON, in una sala conferenze appositamente allestita, ci sono state interessanti anteprime su futuri progetti legati al mondo del GDR organizzato. Progetto Idra: un nome ancora sussurrato che promette grandi innovazioni e novità per quanto riguarda il gioco multi-tavolo e la gestione nazionale di varie league attraverso app, nuove ambientazioni che aiutino a coordinare meglio i gruppi di gioco, etc… Inoltre è stato acclamato il successo delle realtà online e della community del GDR, che cresce di giorno in giorno e sembra che stia puntando con tutte le sue forze a raggiungere il numero impressionante di 100.000 giocatori in Italia.

Ricordiamo ancora una volta che, anche se l’AdventurersCON è terminato, il progetto All You Can Play For Charity non si ferma. Il link per le donazioni è sempre attivo ed invitiamo tutti i giocatori a fare una piccola donazione ogni volta che fanno una sessione, magari facendo una foto al proprio party e postandola su Facebook o Instagram con l’hashtag ufficiale #allyoucanplayforcharty.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!