La fine di ExtremeLot, il primo GDR by Chat Italiano


Dal lontano 1997 il mondo dei videogiochi e dei giochi di ruolo è mutato ad una velocità incredibile, ExtremeLot è stato il primo GDR by chat nello stivale Italico.

ExtremeLot è stato un Gioco di Ruolo giocato via chat, a turni, idea che fu estremamente innovativa venti anni fa, ad oggi molti giochi si sono evoluti in diverse varianti come il Play by Forum o il Play By Streaming, ultima frontiera del gioco di ruolo trasposto nel digitale.

Mappa del regno di Extremlot
Mappa del regno di Extremlot

Nel sito si poteva incarnare un personaggio a propria scelta, con l’unica limitazione data dalla fantasia, si potevano visitare i granducati, ascoltare il volere del governo centrale, visitare le corte dei nobili o parlare con i poveri mendicanti.
Il mondo di ExtremeLot aveva miliardi di sfaccettature, da quelle regolamentate come l’obbligo del Voi ad una sconfinata ambientazione sviluppatasi negli anni tra gli intrecci di migliaia e migliaia di viandanti.

Questo piccolo mondo virtuale è stato abitato da migliaia e migliaia di Italiani, con raduni, amori sbocciati online e amicizie durate decenni e che durano ancora adesso.

Già verso fine 2015 come riportato su alcuni siti la community stava per vedere la sua ultima Alba, a quanto pare si è provato a tenere botta fino all’ultimo ma la fine è arrivata inesorabile.
Come riportato nel seguente annuncio, o meglio, Missiva su Facebook l’avventura di ExtremeLot finisce qui, complice l’architettura del sito e l’utenza oramai scemata verso altre avventure ruolistiche o impegni nella vita reale.

https://www.facebook.com/extremelot/posts/1328401400547124

 

Si chiude quindi un capitolo del Gioco di ruolo Italiano, ma non finirà di certo il gioco, i giocatori di ExtremeLot continueranno sicuramente a giocare, possono chiudere un sito, ma non la fantasia di un Roleplayer.

Atthemis.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Daniele Di Egidio

Daniele Di Egidio è il creatore di Player.it e vicedirettore della testata.

Videogiocatore da quando ha memoria, prese in mano il primo joypad nel lontano 1997 su un fiammante Super Nintendo regalato dal fratello, da li arrivò l'amore per il mondo del gaming.

Dai lontani primi anni 2000 fino ad adesso ha giocato oltre cinquecento titoli, dal retrogaming ai giochi contemporanei, predilige i moba come Dota 2, gli sparatutto classici e i giochi di strategia. La sua fissa attuale è per MTG Arena.

Decise di fondare Player con uno scopo ben preciso, portare i giocatori di ruolo "analogici" nel mondo del digitale e viceversa, infatti le due realtà difficilmente in Italia hanno un luogo dove incontrarsi e imparare vicendevolmente la magia che c'è dietro un GDR o un videogioco single play.

Al di fuori del mondo del gaming Daniele è un fotografo ben ambientato nel mondo della fotografia dei concerti, ha fotografato in lungo e in largo per l'europa più di 1000 band di caratura mondiale, ha seguito artisti di fama mondiale in tour, è stato fotografo ufficiale di diversi festival da 50.000 e più ingressi e ha avuto diverse pubblicazioni con Metal Hammer italia e con MetalManiac negli anni passati.
Ha militato per 8 lunghi anni in SpazioRock dove copre ancora il ruolo di fotografo ufficiale.

Vampiri Lasombra sabbat

Vampiri: la Masquerade. Le fenici Lasombra e la dottrina catara

Recensione Aporia: Beyond the Valley