A volte capita che, per un motivo o per un altro, uno dei kickstarter più esaltanti degli ultimi tempi ti sfugga. La frustrazione e le lacrime sono d’obbligo, ma esiste ancora una ultima disperata quanto ghiotta occasione: il late pledge!

In questo caso è il momento davvero di accorrere per accaparrarsi un prodotto veramente entusiasmante per quelli che come me adorano le storie anni 80 che parlano di ragazzi coinvolti in storie misteriose e investigazioni paranormali. Avete pensato a Stranger Things? Avete indovinato! In Tales of Evil, infatti, lavorerete per conto della Pizza & Investigation e interpreterete i Braves: un gruppo di ragazzi impegnati costantemente nella lotta contro il male in luoghi dove questo regna sovrano.

Ogni missione che affronterete vi condurrà a rischiare la vita pur di fermare potenti demoni che infestano il nostro mondo. Ma attenzione: la storia prenderà pieghe molto diverse a seconda delle vostre scelte e azioni, portandovi verso finali ogni volta differenti.

I Braves protagonisti delle nostre avventure

Come faccio con la lingua?

Questa domanda è sempre la prima che uno si pone quando si approccia ad un Kickstarter alla cieca. In questo caso però potrete dormire sonni tranquilli (almeno fino a quando non riceverete la vostra copia): il team di sviluppo, infatti, è completamente italiano! Il game designer è Antonio Ferrara, famoso autore di Stay Away! e della saga di Last Friday! A coadiuvarlo un team bello nutrito tra cui spicca la nostra amica Virginia Chiabotti (illustratrice del Kickstarter appena finanziato di Vulcania RPG)

Come si gioca?

Il sistema di gioco concettualmente è simile a quello di giochi di investigazione ed esplorazione analoghi (Case della Follia per citarne uno) ed è spiegato in maniera dettagliata e precisa anche all’interno del Kickstarter di riferimento. Dovrete muovere il vostro personaggio, esplorare luoghi o studiare indizi, attaccare nemici o difendervi da pericoli, usare o scambiarvi oggetti, eseguire rituali appoggiandovi ad una comoda scheda del personaggio.

Non voglio dilungarmi troppo semplicemente perché se volete soddisfare le vostre curiosità potete crearvi la vostra versione ridotta casalinga grazie al Print and Play messo gratuitamente a disposizione qui.

Sono certo che alcuni di voi si stanno chiedendo “E quindi? Cos’ha questo gioco di diverso dagli altri?“.

Il Fusion System

Vi giuro che ho dovuto leggere un paio di volte la descrizione di questo sistema prima di essere sicuro di aver compreso bene.

Il gioco vi chiederà di fare delle cose. Non sarete obbligati per la buona riuscita della missione, ma perché dovreste mai opporvi? Questo significa che, se troverete una torcia nel gioco, dovrete inserire delle batterie vere per poterla utilizzare! Se troverete un telefono in gioco, vi potrebbe essere chiesto di telefonare a qualcuno!

Se volete portarvi a casa questo piccolo gioiellino potrete scegliere tra la versione base o la versione Deluxe Bundle All-In rispettivamente vendute a 55€ e 100€ grazie al late pledge. Avete tempo fino al 15 Marzo!

5/5 (5)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!