Assassin’s Creed: in arrivo su KS un gioco da tavolo

assassin's creed gioco da tavolo

Come tutti gli appassionati di boardgame sicuramente sapranno, i giochi da tavolo stanno letteralmente vivendo una nuova giovinezza, e tutto questo soprattutto grazie al fenomeno del crowdfunding. I milioni di dollari sborsati da centinaia di migliaia di backer sparsi in tutto il mondo ha fatto si che degli sviluppatori ambiziosi iniziassero a considerare l’idea di realizzare dei boardgame ispirati ai videogame più famosi sul mercato. Ed è proprio di un gioco del genere che stiamo per parlarvi. Sembra proprio che, tra pochi mesi, inizierà la campagna Kickstarter di Assassin’s Creed: Brotherhood of Venice, un gioco da tavolo ispirato ad uno dei capitoli più amati della saga targata Ubisoft .

Tutte le informazioni disponibili su Assassin’s Creed: Brotherhood of Venice

[amazon_link asins=’B075YVHJS9,8445005979,B07H8HT61Y’ template=’Carosello_prodotti’ store=’frezzanet04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3d0a9640-ba64-11e8-973a-1f6806d2d1c0′]

Come forse qualcuno ricorderà, Brotherhood of Venice non è il primo gioco da tavolo ispirato ad Assassin’s Creed. Nel 2014, infatti, fu pubblicato Assassin’s Creed: Arena, che è da considerarsi, a tutti gli effetti, il primo boardgame su licenza mai realizzato sulla celebre saga targata Ubisoft. Tuttavia, nonostante il notevole sforzo compiuto per la realizzazione del gioco in questione, la sua accoglienza da parte del pubblico si rivelò tutt’altro che “calda”. Arena, infatti, pur non essendo un brutto gioco, non era riuscito a catturare lo spirito che ha reso famoso il suo franchise di appartenenza. Forse anche per questa ragione, il celebre publisher francese ha deciso di autorizzare lo sviluppo di un nuovo boardgame, che possa, stavolta, rendere giustizia al Culto degli Assassini ed alla loro storia.

Assassin’s Creed: Brotherhood of Venice, invece, sembra avere tutte le carte in regola per entrare dritto nel cuore dei tantissimi fan della saga. Una trama avvincente, tante fasi stealth, combattimenti corpo a corpo e, ovviamente, tantissime uccisioni spettacolari e “silenziose”; tutto questo e tanto altro sarà presente nel gioco in sviluppo presso Tritan Noir. I giocatori controlleranno i membri di una confraternita di Venezia durante l’anno 1509, e prenderanno parte ad una campagna di oltre 20 ore di durata che li porterà a scoprire una storia completamente nuova ambientata nella celebre repubblica marinara. La trama sarà ambientata durante il Rinascimento, a cavallo tra i fatti narrati in Assassin’s Creed: Brotherhood ed Assassin’s Creed: Revelations.

Il gioco sarà fedele a quanto visto nei videogame

assassin's creed kickstarter
Ecco una delle miniature che saranno presenti nel gioco da tavolo.

Brotherhood of Venice potrà essere giocato sia da soli che in compagnia di massimo tre amici, che dovranno fare del gioco di squadra il loro punto di forza, sconfiggendo tanti nemici controllati da un’intelligenza artificiale. Nel corso della campagna, sarà possibile acquistare dei potenziamenti sia per i nostri fratelli Assassini che per il nostro quartier generale. È inoltre prevista la comparsa, come cameo, di tanti “volti noti” di Assassin’s Creed, tra cui Leonardo Da Vinci, Lucrezia Borgia e, come era lecito attendersi, anche del celeberrimo Ezio Auditore da Firenze.

Se siete fan della serie, è probabile che stiate temendo il ripetersi di quanto visto con Arena. Tuttavia, potete tirare un sospiro di sollievo. La ragione è presto detta: ad occuparsi dello sviluppo del gioco è Tritan Noir, già distintasi per aver creato V-Commandos, un altro boardgame che fa dello stealth e delle uccisioni “silenziose” il fulcro attorno a cui far ruotare il proprio gameplay. Inoltre, nel team di sviluppo sono stati inclusi diversi ex dipendenti Ubisoft. Tritan Noir ci ha tenuto a precisare, inoltre, che il “DNA che ha reso celebre Assassin’s Creed nel mondo” sarà rispettato.

Inoltre, a differenza di V-Commandos, che prevedeva soltanto pedine di cartone, Brotherhood of Venice includerà dozzine di miniature finemente dettagliate che, siamo sicuri, faranno la felicità dei tantissimi fan della saga di Ezio Auditore e compagni. Proprio per questa ragione, non ci resta che attendere il prossimo Novembre, mese in cui sarà lanciata la campagna Kickstarter di Assassin’s Creed: Brotherhood of Venice.

Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti in merito. Se invece desiderate approfondire il mondo degli giochi da tavolo ispirati ai videogame, vi suggeriamo di leggere il nostro articolo sul boardgame ispirato a Street Fighter.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

ps5 e prossima xbox

Pete Hines di Bethesda: “So qualcosa su PS5 e la prossima Xbox…”

NBA 2K19 copertina 1

Recensione NBA 2K19