“Cancellerò il gioco” | L’incredibile sfogo del campione diventa virale

    Verstappen arrabbiatissimo

    L’incredibile sfogo del campione sportivo è diventato subito virale: ha minacciato di cancellare il gioco!

    Chi è abituato a giocare ai videogiochi ogni giorno lo sa benissimo che spesso possono portare a duri sfoghi, soprattutto se stai sfidando un amico o un’altra persona online. Che si tratti di FIFA, di Call of Duty o di qualsiasi altro videogioco la rabbia arriva in automatico quando perdi per colpa di un bug o perché magari l’avversario ha fatto una mossa inaspettata: non sempre perdiamo per colpa nostra e lo sa bene questo famoso campione sportivo che ha addirittura minacciato di cancellare il gioco.

    Anche il più calmo e zen delle persone di questo mondo si arrabbierebbe tantissimo di fronte a errori del gioco e bug che non ti permettono di giocare ad armi pari con i tuoi avversari e purtroppo sono episodi che capitano tutti i giorni a tutti i videogiocatori. Questa volta però si trattava di una situazione ancor più delicata e lo sfogo del campione in diretta streaming è stato più che lecito e ha ricevuto il consenso di tantissimi fan e utenti del web.

    Sfogo in diretta e minacce: il campione sportivo perde la pazienza

    Tutto questo è successo durante l’evento “Le Mans Virtual“: uno degli eventi eSportivi più famosi di sempre riguardo la Formula 1. L’evento di simracing vede la partecipazione anche di piloti professionisti e l’ultimo appuntamento ha visto la presenza di Max Verstappen, pilota di Formula 1 olandese che ha conquistato ben due titoli mondiali nel recente passato. Il pilota della Red Bull però non è riuscito a concludere la gara per alcuni problemi relativi al software: è stata proprio questa la causa del suo incredibile sfogo in diretta.

    Chi ha seguito la diretta dell’evento che si è concluso lo scorso sabato sa bene cosa è successo, ma per chi non lo sapesse vi basti pensare che Verstappen a un certo punto ha spento tutto in preda alla rabbia e al nervosismo, un classico “rage quit” che accomuna tutti i videogiocatori ormai. Il pilota ha abbandonato così la gara di simracing minacciando anche di disinstallare il gioco (rFactor 2, ndr) perché appunto è crashato per ben 3 volte durante l’evento impedendo a Verstappen di gareggiare e giocare come si deve.

    Lo sfogo, mostrato in diretta su Twitch come tutto l’evento, è diventato subito virale sul web e il pilota olandese invece di essere oggetto di polemiche per aver perso la pazienza, ha ricevuto diversi consensi e l’appoggio di numerosi utenti sul web, soprattutto su Reddit. Secondo molte persone, infatti, lo sfogo del pilota è assolutamente giustificato perché è stato disconnesso dai server per ben tre volte quando era in prima posizione. Proprio questo ha causato lo sfogo di Verstappen che si è scagliato contro gli autori del gioco rFactor 2 perché “non riescono a gestire nemmeno il loro stesso gioco“.

    C’è però anche qualche voce fuori dal coro: per esempio l’ex pilota di Formula 1 Romain Grosjean, consulente per Motorsport Games e vincitore dell’evento, ha giustificato gli errori e i crash del software come cose che potrebbero capitare paragonandoli ai guasti meccanici che potrebbero capitare a una vettura durante una reale gara di motori. Ovviamente qui ognuno cerca di portare acqua al suo mulino!