Bufera DAZN, arriva il rimborso degli abbonamenti | Ecco come fare

    BUFERA DAZN ECCO COME RICHIEDERE I RIMBORSI

    DAZN continua a essere invasa di critiche e polemiche per i continui disservizi, stavolta ha deciso di rimborsare gli utenti.

    Davvero un momento tragico per DAZN: la piattaforma di streaming che detiene i diritti delle partite del campionato di Serie A continua ad avere pesanti disservizi nonostante sia passato un bel po’ di tempo da quando è stata introdotta. Nonostante le polemiche e la bufera, anche negli anni passati, però nulla sembra essere risolto e il servizio continua a non funzionare per la maggior parte dei clienti.

    Sembra davvero paradossale il fatto che, nonostante tutti questi problemi, l’azienda abbia anche annunciato un aumento nel costo dell’abbonamento: i tifosi e gli utenti in generale si sentono presi in giro e hanno fatto partire un vero e proprio ciclone di polemiche contro la piattaforma DAZN. Stavolta però si è raggiunto davvero il limite della sopportazione e l’azienda pare essere d’accordo sul risarcire gli utenti che non hanno potuto usufruire del servizio.

    Il caso Inter-Napoli: DAZN alla deriva

    Il boom delle polemiche e il conseguente avvio delle indagini da parte del servizio clienti di DAZN è partito lo scorso 4 gennaio, in occasione del big match di Serie A tra Inter e Napoli. La partita, nonostante i vari reclami e le raccomandazioni da parte degli utenti, non si è praticamente mai vista a causa dei disservizi della piattaforma che interrompevano di continuo lo streaming del match. Un ritorno amarissimo in questo 2023 che ha fatto perdere la pazienza agli utenti.

    Dopo alcune voci di corridoio che già parlavano di rimborsi, nella giornata del 10 gennaio è stata indetta dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso una riunione tra i vertici di DAZN, dal presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini, l’AD Luigi De Siervo e il Presidente dell’AGCOM Giacomo Lasorella. Al termine dell’incontro la piattaforma di streaming ha ammesso le colpe e ha annunciato ufficialmente il risarcimento per i propri utenti.

    Come ottenere il rimborso

    Giacomo Lasorella, presidente di AGCOM, ha dichiarato che l’indennizzo da parte di DAZN per gli utenti equivale a un quarto dell’abbonamento mensile e che verrà erogato in automatico dalla piattaforma sul metodo di pagamento scelto dall’utente al momento dell’iscrizione. Gli utenti quindi non dovranno fare assolutamente nulla, ma si vedranno accreditati un quarto dei soldi spesi nel mese di gennaio in automatico.

    Non sono ancora chiare le tempistiche del rimborso, ma secondo quanto affermato dallo stesso Langella non dovrebbe passare più di un mese: dall’inizio di questa settimana fino alla fine del mese verranno rimborsati quindi tutti i clienti che hanno pagato l’abbonamento nel mese di gennaio. Una scelta abbastanza logica che ripagherà in parte i continui disservizi della piattaforma, che molti temono possano capitare anche in futuro, ma DAZN ha specificato che adotteranno delle soluzioni per migliorare il servizio.

    Tutti i tifosi del calcio e anche di altri sport che DAZN offre si aspettano che queste promesse vengano mantenute anche in futuro e che non ci sia più l’occasione di richiedere dei rimborsi per i disservizi. In futuro, con lo spostamento di centri di monitoraggio in altre parti di Italia (come annunciato dallo stesso Presidente della Lega di Serie A), la situazione potrebbe migliorare.