Nuovo Bonus bollette | A chi spetta e come richiederlo in pochi semplici passi

    bonus bollette 2023 come ottenerlo

    Anche nel 2023 torna il caro e vecchio bonus bollette: ecco a chi spetta e come richiederlo quest’anno senza troppi problemi.

    Il passaggio dal 2022 al 2023 ci ha lasciato con fortissimi dubbi per quanto riguarda il costo delle bollette di acqua, luce e gas; negli ultimi mesi dello scorso anno l’aumento dei prezzi è stato davvero incredibile mandando in crisi diverse famiglie italiane che hanno dovuto mettere una pezza e risollevare la situazione grazie al bonus bollette che è stato confermato anche per il 2023.

    La Manovra del Governo approvata lo scorso dicembre ha prolungato il bonus bollette che è stato richiesto da migliaia di famiglie in Italia nel 2022. Grazie a questo bonus molti italiani hanno visto comparire sulle bollette di acqua, luce e gas diversi sconti anche piuttosto alti e la buona notizia e che gli sconti sono stati prorogati anche nel nuovo anno.

    A chi spetta il bonus bollette 2023: il nuovo tetto ISEE

    Nonostante il bonus sia sostanzialmente lo stesso rispetto allo scorso anno, ci sono comunque state delle modifiche dovute alla nuova Legge di Bilancio del governo Meloni che ha portato il tetto massimo dell’ISEE per la richiesta del bonus a 15.000€. Inizialmente era stato posto a 8625€ e alzato nel 2022 a 12.000€, nel 2023 invece sarà, come detto, di 15.000€ dando la possibilità a molte più famiglie di richiederlo.

    Stop alle disperazioni: arriva il bonus bollette 2023

    In alternativa altre categorie di famiglie possono chiederlo anche se sforano il tetto massimo dell’ISEE imposto dalla legge di Bilancio: ad esempio possono richiedere il bonus bollette 2023 tutte quelle famiglie che hanno 4 o più figli a carico con un ISEE che non supera i 20.000€. Oltre al tetto massimo per l’ISEE però ci sono altri fattori da tenere a mente prima di richiedere il bonus.

    Altri requisiti e come richiedere il bonus nel 2023

    Per richiedere il bonus bollette anche nel 2023 non solo le famiglie devono rispettare il tetto massimo dell’ISEE di tutto il nucleo familiare, ma anche rispettare altri requisiti che sono chiaramente riportati sul sito dell’ARERA, l’ente che si occupa delle agevolazioni e della regolazione per energia reti e ambiente. Sul sito sono riportate anche tutte le procedure per richiedere il bonus quest’anno.

    Innanzitutto è necessario che uno dei componenti del nucleo familiare di quel determinato ISEE sia anche intestatario di un contratto di fornitura elettrica, idrica e/o di gas naturale; inoltre il contratto di fornitura deve essere collegamento ad abitazioni a uso familiare (quindi non locali o altro) e infine ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia (acqua, luce o gas). Se rispetti tutti questi requisiti puoi richiedere subito il tuo bonus bollette anche nel 2023!