Schwarzenegger arriva ovunque | Anche nel Pocahontas da un miliardo di dollari

    avatar ha un nuovo protagonista inaspettato

    Culturista, attore e Governatore della California. Oggi Arnold Schwarzenegger è una delle figure più conosciute e iconiche di Hollywood, e nonostante il passato peculiare e piuttosto variegato, conduce ormai una vita lontana dai riflettori.

    Sempre meno spesso vediamo la star presenziare a prime ed altri eventi di alto profilo, questo perché Schwarzenegger preferisce passare il tempo libero prendendosi cura del suo bestiame o facendo un giro in carro armato.Tuttavia, è stato uno dei tanti titani di Hollywood che non ha potuto fare a meno di presentarsi alla prima di uno dei film più costosi e importanti degli ultimi anni.

    Collage di alcuni dei ruoli ed espressioni più iconiche di Schwarzenegger

    Schwarznegger, tra Conan e Terminator

    L’ultima volta che abbiamo visto al cinema il possente Schwarzenegger era il 2019, in occasione dell’uscita di Terminator: Dark Fate, diretto da Tim Miller, ultimo film della celebre saga fantascientifica in cui è tornato a interpretare per l’ennesima volta l’iconico cyborg assassino, ideato da James Cameron nel 1984. Terminator: Dark Fate aveva l’obiettivo di rilanciare la saga, questa volta riportando la maggior parte del cast originale: purtroppo però, nonostante gli sforzi e la guida di Cameron, il film è risultato un flop.

    Flop a parte, se siete fan dell’attore di origini austriache, sappiate che nei prossimi anni potremmo vedere Schwarzenegger tornare nel sequel delirante de I gemelli, intitolato Triplets, dove sarà affiancato di nuovo da Danny DeVito e vedrà l’aggiunta di Eddie Murphy, inoltre ha più volte parlato di star lavorando.su un nuovo capitolo di Conan il Barbaro, ruolo che lo rese celebre nel 1982 grazie al film di John Milius.

    L’amicizia con Cameron e l’amore per Avatar

    Qualsiasi appassionato di cinema sa bene il forte legame che unisce Arnold Schwarzenegger e l’uomo dietro il franchise di Avatar: James Cameron. L’attore e il regista hanno collaborato a diversi film di Terminator nel corso degli anni e sono rimasti amici, abbastanza da portare più volte Schwarzenegger a elogiare il suo collega. Lo ha fatto durante la premiazione dei Golden Globe ai tempi del primo Avatar, e continua a farlo anche in occasione del recente arrivo di Avatar: La via dell’Acqua.

    “Tutti voi sapete che il mio buon amico Jim Cameron ha finalmente rilasciato il suo sequel di Avatar questo mese! L’anno scorso ho visitato il set con la vasca d’acqua gigante e la tecnologia di motion capture, ed è stato incredibile. La sua creatività è ineguagliabile e la sua visione è così chiara. Non è possibile che dedichi così tanto tempo a un progetto e che non lo porti a compimento.”

    Schwarzenegger e Cameron ritratti insieme per la promozione dell'ultimo Terminator.

    Cameron e Schwarzenegger hanno realizzato alcuni dei pezzi più memorabili del cinema pop, ed è proprio questo stretto legame che ha spinto l’ex Governatore della California a partecipare alla prima del film all’inizio del mese. “Vengo invitato a molte anteprime ed eventi hollywoodiani, ma non è proprio il mio ambiente. Ma Avatar? Dovevo presentarmi, soprattutto quando sono stato invitato dal mio amico Jim. E ho potuto portare i miei parenti!”

    “Quando sono arrivato al cinema con i miei cugini, ho visto Susie, la moglie di Jim, che mi ha avvertito di prendere dei fazzoletti perché il film è piuttosto emozionante. Per fortuna l’ho ascoltata, perché, credetemi, avevo bisogno di quei fazzoletti.” sono le parole cariche di commozione presenti in una delle ultime newsletter di Arnold Schwarzenegger, scritte a seguito della visione di uno dei film più attesi del decennio.

    La via dell’Acqua secondo Schwarznegger

    L’attore elogia anche la spettacolarità e la cura dei nuovi territori di Pandore mostrati ne La via dell’Acqua: “Oltre all’emozione, Jim ha costruito ancora una volta un mondo completamente nuovo che mi ha lasciato a bocca aperta. Non voglio svelare nulla, ma ho ADORATO il film. Non so come ci riesca, ma ancora una volta sono rimasta a bocca aperta. Ogni scena era perfetta. Se state cercando un film da vedere con tutta la famiglia durante le vacanze, andate a vederlo. Non ve ne pentirete.”

    Un'installazione presente alla premiere di Avatar: La via dell'Acqua che replica una delle giungle bioluminescenti tipiche di Pandora.

    Arrivati a questo punto è difficile non chiedersi se in futuro potremo vedere Schwarzenegger unirsi al cast della saga di Avatar, una scelta dall’ottima attrattiva commerciale che potrebbe apportare una grande quantità di attenzioni e fisicità a qualsiasi ruolo affidato all’ex culturista.

    Avatar: La via dell’acqua racconta la storia della famiglia di Jake Sully e Neytiri, rispettivamente interpretati da Sam Worthington e Zoe Saldana, costretti a fuggire dalla minaccia degli uomini del cielo. Durante la loro fuga, finiranno per rifugiarsi nei territori dei clan dell’acqua, dove tutti i membri della famiglia dovranno impegnarsi per imparare e accettare le usanze e la cultura del posto.