Le vostre TV non funzioneranno più tra due giorni, ecco cosa fare

    Switch off tv trucchi e consigli

    È stato annunciato anni fa ma oramai siamo agli sgoccioli, le reti televisive italiane subiranno uno “switch off”, ovvero, si passerà al digitale terrestre di nuova generazione e i vecchi televisori smetteranno d funzionare, salvo alcuni piccoli accorgimenti

    Mancano solo due giorni

    cambiare canale digitale terrestre

    Il 20 Dicembre faremo come i “La Rappresentante di Lista”, un bel ciao con le mani ad una tecnologia che potremmo definire antica, quella “Mpeg-2”, uno standard utilizzato in gran parte del pianeta che proviene dal 1994, un primo prototipo di digitale terrestre che doveva sostituire il digitale, che ad oggi risulta oramai datato.

    Quello che verrà utilizzato dalle reti di tutt’Italia sarà l’ “Mpeg-4”, una nuova tecnologia che permette di abbandonare la bassa risoluzione delle reti Mpeg-2 (circa 720p massimo) con una fruizione interattiva in full HD (1080p) e 4k per alcune reti abilitate come RAI 1 e altre emittenti RAI.

    La modifica sostanziale è che i televisori che non riescono a codificare questo segnale smetteranno di trasmettere i canali TV sul digitale terrestre.

    Uno spiraglio di salvezza

    Smart TV

    Alcune emittenti nazionali per ovviare allo “switch-off” hanno spostato i loro canali dopo il “500”, come il canale 501 per Rai 1 o il 506 per Italia 1 disponibili tutti in qualità bassa come per il vecchio digitale terrestre. Parallelamente quindi si poteva tirare un sospiro di sollievo, sospiro che verrà strozzato il 20 di Dicembre con l’oscuramento più totale di questi canali che saranno riassegnati.

    La salvezza quindi qual è? Comprare un nuovo TV o un Decoder compatibile.

    Come capire se la propria TV o il decoder sono Compatibili

    vecchia tv che va in pensione
    Forse è ora di cambiare TV…

    Fondamentalmente se la vostra TV è stata acquistata dopo il 2019 dovreste essere in salvo e non notare l’oscuramento dei canali, tutte le tv prodotte dopo il 2019, infatti, sono compatibili con il nuovo standard Mpeg-4.

    Se avete una tv vecchia dovrete controllare se la ricezione dei primi canali del telecomando risulta fluida, altrimenti dovreste comprare un nuovo decoder che, anche abbassando un po’ la qualità, dovrebbe garantirvi una fruizione senza problemi della TV italiana.

    Un altro test pratico: andate nel canale “100” del vostro telecomando, se apparirà la scritta Test HEVC Main10 potete stare tranquilli, altrimenti c’è una sola strada da percorrere: il decoder.

    Dovete anche tenere a mente che nel 2023 inoltre saranno aggiunti moltissimi canali da “DVB-T2” che supporterà un formato ancora più potente e con un segnale migliore.
    A tal proposito abbiamo provato diversi decoder e vi consigliamo caldamente uno di questi 3 modelli che sono compatibili anche con il nuovo formato interattivo: