Heroes Mid Season Brawl: risultati del day 1

MVP Black Mid Season Brawl


Heroes Mid Season Brawl – La prima giornata del Mid Season Brawl di Heroes of the Storm si è conclusa e ogni team ha potuto esordire nel primo grande evento internazionale del 2017 di eSport targato Blizzard. Dodici team, i migliori da tutto il globo, si sono sfidati ieri a Jonkoping in Svezia. Tra di loro possiamo nominare team come i Fnatic, TempoStorm, Dignitas e MVP Black. Le aspettative sono state rispettate ma ci sono state anche alcune sorprese, vediamo nel dettaglio le sfide di sabato.

Fnatic vs DeadlyKittens

I Fnatic si confermano come il team europeo più in forma del momento e aprono la Mid Season Brawl con una grande perfomance. Assolutamente impotenti gli indonesiani DeadlyKittens, nulla hanno potuto contro la maggior esperienza dei ragazzi europei. Prima partita, nei Campi di Battaglia Eterni, termina con una vittoria rapida dei Fnatic dopo soli 15 minuti e con tre livelli di vantaggio (17-14). Nella seconda (Altari Infernali) riescono a fare ancora meglio e conquistano il core avversario dopo soli 13 minuti e 30 secondi, anche questa volta con tre livelli di vantaggio sugli avversari (19-16).

Nomia vs Super Perfect Team

I Nomia, team australiano, è la prima grande sorpresa del Mid Season Brawl. Di contro il team cinese Super Perfect Team non presentava il roster titolare per via dei soliti problemi di visto che affliggono i giocatori cinesi. Nomia che si aggiudicano la prima partita fin dal draft con delle scelte solide e il debutto di D.Va in questo torneo. I cinesi decidono di andare con un solo dps, Valla, e con doppio guerriero e doppio supporto. Cinesi che non partono male e per primi riescono ad attivare la maledizione della Valle Maledetta. Dopo un boss per parte, la svolta della partita avviene durante l’apparizione del quinto tributo: gli australiani riescono in una grande giocata annichilendo completamente il team avversario. La decisione di andare per il core e ignorare il tributo fa sì che la partita termini dopo soli 15 minuti. Nel secondo match, Altari Infernali, la partita è stata a senso unico per gli australiani: nessun infernale conquistato dai cinesi e già dalla terzo altare la via verso il nucleo era libera. Nomia vince 2 a 0 e conquista subito gran parte del pubblico.

MVP Black vs Roll20

Una delle partite più interessanti e incerte del day 1 del Mid Season Brawl. Gli americani Roll20 sfidano i coreani MVP Black. Questi ultimi ancora devono trovare una dimensione fuori dalla Corea, non riuscendo a replicare in campo internazionale gli stessi risultati che dimostrano in patria. Roll20 che partono nella prima partita, Tomba della Regina Ragno, non aggressivi e aspettano le mosse dei coreani; stessa strategia per i coreani. Piano piano però gli americani conquistano fiducia e al minuto 12 hanno un vantaggio di due livelli (16-14) e si fanno più aggressivi, cercando il confronto con il team coreano. Questo divario rimarrà fino alla fine della partita e permetterà ai Roll20 di ottenere la vittoria. Team che vince non si cambia e i Roll20 tentano di replicare anche nella seconda partita, nei Campi di Battaglia Eterni, scegliendo nuovamente la coppia Medivh – Malfurion. L’esito della partita è molto simile a quello già visto nel primo match, ma stavolta a favore degli MVP Black. Grazie ad una ‘quad-kill’ nella prima metà della partita, i coreani riescono a prendere un vantaggio di due livelli che li condurrà alla vittoria. Unico pareggio della giornata: MVP Black vs Roll 20 finisce 1 a 1.

Tempo Storm vs Red Canids

Sfida tra le due americhe tra gli statunitensi Tempo Storm e i brasiliani Red Canids, recentemente vincitori della Copa America di Heroes of the storm. Prima partita nel Tempio Celeste: i Red Canids draftano un team solido con pick come Anub e Malfurion, mentre i Tempo Storm si aggiudicano Genji come prima scelta. La partita parte equilibrata fino alla seconda attivazione dei templi; grande mischia in bot lane che vede gli statunitensi abbattere due avversari e conquistare il tempio. Grazie a questo riescono a conquistare prima il livello 10 e accumulare vantaggio su vantaggio fino alla vittoria. Seconda partita, Stazione Atomica, nella quale i Tempo Storm partono aggressivi fin dal draft con la scelta di Mantogrigio, Illidan e Li-Ming, supportati da Muradin e Uther. Appena raggiunto il livello 10 gli statunitensi conquistano il boss in top lane e con due testate riescono a raggiungere la fortezza dei Canids e distruggerla. I brasiliani cercano di tamponare conquistando anche loro il boss in bot lane, ma non riescono a raggiungere la seconda linea difensiva dei Tempo Storm. Gli americani non riescono a gestire il vantaggio e si fanno raggiungere a livello 17, ma una seconda conquista del boss li porta diretti sul core avversario ed è 2 a 0.

L5 vs Soul Torturers

Sfida tutta orientale tra i campioni coreani L5 e il team taiwanese Soul Torturers. La prima partita, Contea del Drago, vede i L5 dominare registrando vari record per questo day 1 del Mid Season Brawl: unico team ad avere 4 livelli di vantaggio sul team avversario e vittoria più rapida (13 minuti e 21 secondi). Anche il secondo match è senza storia: agli Altari Infernali, gli L5 distruggono il core dopo 16 minuti senza mai far conquistare un obiettivo agli avversari e senza che essi possano distruggere neanche una torre.

Dignitas vs eStar Gaming

Ultimo match del giorno e ultima sorpresa: i cinesi eStar Gaming si impongono sul secondo team europeo, i Dignitas, per 2 a 0. La prima partita parte molto equilibrata e rimarrà incerta fino alla fine; entrambi i team sono molto solidi e compatti nelle giocate, ma quello che è mancato ai Dignitas è stato lo ‘spike’ finale che serviva per aggiudicarsi ogni scontro. Negli Altari Infernali gli obiettivi vengono conquistati tutti dai cinesi e inesorabilmente i Dignitas vedono cadere una fortezza dopo l’altra. Il secondo match è anche peggio: nella Contea del Drago, gli eStar riescono a chiudere in soli 14 minuti e con tre livelli di vantaggio. Dignitas non pervenuti ed ora è richiesta assolutamente una vittoria.

Dalle 14:00 il Mid Season Brawl riprenderà con il day 2 e altre sfide ci attendono.

Torna alla Homepage

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Marcello Mutalipassi

Accanito pro-casual player dei titoli Blizzard. Laureato in astrofisica, ha sempre desiderato diventare un astronauta e andare nello spazio... poi è uscito Starcraft.

Star Wars Battlefront 2: svelato il gameplay del multiplayer | EA Play | E3 2017

Copertina per Momenti BG 34

Momenti BG 34: La Guerra della Bestia, Parte 3