Combattutissimi i RedBull Factions: I Team Forge prevalgono

Il Torneo

Questa mattina si è svolta la finale del RedBull Factions, torneo promosso da RedBull per far scontrare fra di loro le migliori squadre italiane.
Tra le due squadre che si scontreranno si decreterà il vincitore al meglio delle tre partite giocate.

RedBull
RedBull Factions utilizza un sistema speciale che tiene conto delle fazioni di appartenenza dei campioni: ogni team ne può indicare cinque da utilizzare a inizio torneo, portando i player a dover sfruttare strategie e composizioni diverse dal meta attuale e classico.
Prima che i due team inizino a giocare, il pubblico deve scegliere una fazione da escludere;
dopodiché in ogni partita le squadre devono bannare una fazione degli avversari e scegliere quale usare fra le rimanenti.
I giocatori sono obbligati a scegliere almeno 3 campioni su 5 parteggianti per la fazione selezionata, con la possibilità di pickare fino a 2 campioni neutrali.
Inoltre, non è possibile riutilizzare nella stessa serie di partite una fazione con cui si è vinto in precedenza.

Una sfida aperta a tutti.

Redbull ha organizzato questo torneo in modo che vi possano competere dalle squadre più amatoriali ai team professionali, in modo da dare proprio a tutti una chance di sfidarsi come in un vero torneo organizzato.
Moltissimi team si sono sfidati nei qualifier, giocandosi l’ingresso al double round finale con i 4 team invitati, ovvero iDomina eSports, NextGaming, Team Forge, Outplayed.it, riconosciuti come i migliori team italiani.

I due Team

Due squadre che hanno fatto la storia dei team e dell’e-sport italiano.
I Next Gaming e il Team Forge.
Questo è un traguardo importante per lo sviluppo e la crescita degli e-sports in Italia.
È importante il lavoro che svolge RedBull ogni anno, perchè sempre più persone seguono attivamente gli e-sports mobilitando sponsor, fan, interesse sempre maggiore per questo settore ancora troppo di nicchia in Italia.

RedBull

Le partite non sono solo giochi, sono delle vere e proprie competizioni, combattute da grandi sportivi.
Richiedono grande concentrazione, allenamento, strategie e un perfetto lavoro di squadra.
Ringraziamo per il duro lavoro RedBull e tutti i ragazzi di Personal Gamer che hanno lavorato duramente affinchè questo progetto fosse un successo anche quest’anno.

Analisi delle Partite: Game 1

RedBull

Già dalla selezione dei campioni si nota l’enorme quantità di controlli optati da parte dei NxG, (Gnar, Sejuani, Anivia, Ashe e infine Braum) e la sinergia tra gli stessi campioni della squadra.
Mentre per i 4G (Gragas, Zac, Morgana, Jinx e Janna) si nota la volontà del team di basarsi su una composizione volta alla protezione dell’ADC, Jinx.

Il game inizia con una Botlane aggressiva per i NxG, che fanno molta pressione sui 4G, ma il danno ad area di Jinx le permette di non rimanere costretta sotto torre.

La seconda gank a 9 minuti di Zac, dopo che con la prima ha fatto utilizzare alla botlane dei NxG gli incantesimi dell’evocatore permette ai 4G di assicurarsi il primo sangue su Morgana.
Jinx grazie all’attivazione della sua passiva e all’utilizzo del flash si aggiudica quindi due uccisioni; dopodichè i 4G si spostano a reclamare il buff del Drago Infernale.
Tutto ciò gli aggiudica un early game estremamente positivo e promettente.
Ai 15 minuti si svolge un 4 v 4 botlane con i teletrasporti dei rispettivi midlaner.
Purtroppo anche qui i 4G giocano decisamente meglio ed incassano altre 3 uccisioni, nonchè i gold della prima torre.
Dopo un teamfight in mid, si fa sentire l’enorme vantaggio dei 4G che si assicurano 4 uccisioni  e il buff del Barone Nashor.
Ormai i 4G sono troppo in vantaggio, l’ennesimo teamfight porta alla strabiliante Pentakill di Jinx e alla chiusura della partita.

Analisi delle Partite: Game 2

I NxG scelgono la fazione del Vuoto e pickano Cho’Gath, Ivern, Malzahar, Kog’Maw e Morgana.
I 4G invece optano per le Isole Ombra e chiudono Maokai, Gragas, Kayle, Kalista e Thresh.
Entrambi i team, questa volta, optano quindi per una composizione dedicata a proteggere l’ADC.

RedBull

Un teamfight in botlane a ben 12 minuti, dopo un early molto passivo per entrambe le squadre, porta i 4G ad aggiudicarsi il primo sangue con un 3 v 5, nonchè i gold della prima torre.
Dopo una serie di schermaglie i NxG si aggiudicano i buff del Barone Nashor e spingono i 4G in base, distruggendogli l’inibitore.
Putroppo il teamfight dei 4G è troppo forte rispetto a quello nei NxG.
Nonostante questi ultimi abbiano vinto un combattimento al Barone grazie al cattivo posizionamento dei 4G, fanno l’errore di affrontarli 5 v 5 in base e vengono annientati.
I 4G quindi prendono il dominio della midlane, la percorrono fino a raggiungere il Nexus e lo distruggono portandosi a casa la vittoria della RedBull Factions con il risultato  2 – 0.

Qui trovate un recap di queste combattute finali.

https://www.youtube.com/watch?v=oz5Uz09xWV4

Vittoria totale per i Team Forge

I Team Forge si aggiudicano la coppa con una vittoria schiacciante, avendo dominato la serie di 3 partite senza dare neanche una possibilità ai Next Gaming.
Sebbene il secondo game sia stato più combattuto, i 4G sono riusciti a ribaltare la situazione di difficoltà in modo strabiliante.
Un teamfight più accurato e concentrato sui carry avversari gli ha garantito la vittoria.
Ancora una volta i Team Forge attirano i riflettori del panorama e-sports italiano, riconfermandosi come miglior team nazionale.
Quindi complimenti vivissimi ai 4G per la meritata vittoria, non vediamo l’ora di vedervi arrivare sempre più in alto!

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!