Warhammer 40.000 – Dawn of Fire: come prepararsi alla lettura

Copertina per consigli di lettura su Dawn of Fire

La scorsa settimana Games Workshop ha annunciato l’arrivo di una nuova collana di romanzi di Warhammer 40.000 chiamata Dawn of Fire, la quale si occuperà di raccontare le vicende della Crociata Indomitus e tanti altri eventi collegati alla costante evoluzione dell’ambientazione. Si tratta di un progetto estremamente interessante che, come The Horus Heresy e The Beast Arises, può permettere di approfondire moltissimo uno o più periodi storici dell’ambientazione, eppure Dawn of Fire non ci porterà alla scoperta della prima storia ambientata dopo gli eventi di Gathering Storm, trilogia di manuali che si è conclusa con la creazione della Cicatrix Maledictum e lo stabilirsi del nuovo status quo della galassia. Se volete leggere Dawn of Fire ci sono già altre storie interessanti ambientate prima e dopo il suo primo romanzo ed è possibile che col tempo si crei un complesso quadro di collegamenti tra i numerosi libri presenti, quindi voglio consigliarvi alcune letture interessanti che credo vi permetteranno di apprezzare ancora di più le storie che ci verranno proposte con la collana Dawn of Fire.

Partendo dalla Terra

Copertina del romanzo The Hollow Mountain

Alcune letture attraversano eventi ambientati poco prima e poco dopo la partenza della Crociata Indomitus, ma lo fanno collocandosi sulla Terra o dintorni. Si tratta di storie che permettono di scoprire come gli abitanti del cuore dell’Imperium, sovrumani o meno, vissero la nascita della Cicatrix Maledictum.

Le serie Vaults of Terra e Watchers of the Throne iniziano con eventi ambientati prima della formazione della Cicatrix e si inoltrano negli oscuri anni immediatamente successivi. Con Vaults of Terra scoprirete la storia dell’Inquisitore Erasmus Crowl e la sua accolita Luce Spinoza, mentre Watchers of the Throne vi mostrerà la storia del Custodes Valerian e della Sorella del Silenzio Aleya. A mio parere sono le letture più importanti da recuperare prima di Dawn of Fire perché permettono di avere un’importantissima introduzione agli eventi sul pianeta da cui partirono la Crociata Indomitus e i primi cambiamenti introdotti da Roboute Guilliman. Essendo entrambe serie scritte da Chris Wraight, non consiglio di recuperarle una per volta, ma di optare per la seguente lettura incrociata.

  1. Vaults of Terra: Argent (racconto breve)
  2. Vaults of Terra: The Carrion Throne
  3. Watchers of the Throne: The Emperor’s Legion
  4. Vaults of Terra: The Interrogation Of Salvor Lermatov (audiodramma)
  5. Vaults of Terra: The Hollow Mountain
  6. Watchers of the Throne: The Regent’s Shadow

I primi rapporti con gli Space Marine Primaris

Copertina di Fist of the Imperium

Sicuramente il più grande cambiamento per l’Adeptus Astartes è stato quello costituito dall’introduzione degli Space Marine Primaris. Dalla loro prima apparizione ci sono già state numerose storie che hanno ruotato attorno ai loro primi rapporti con i confratelli pre-esistenti o ad eventi ambientati poco prima del loro arrivo, in particolare la serie Space Marine Conquests, attualmente composta da sei romanzi:

  1. The Devastation of Baal, di Guy Haley (Angeli Sanguinari)
  2. Ashes of Prospero, di Gav Thorpe (Lupi Siderali)
  3. War of Secrets, di Phil Kelly (Angeli Oscuri)
  4. Of Honour and Iron, di Ian St. Martin (Ultramarine)
  5. Apocalypse, di Josh Reynolds (Magli Imperiali, Guardia del Corvo e Furie Bianche)
  6. Fist of the Imperium, di Andy Clark (Magli Imperiali)

A questa serie si aggiungono anche alcuni romanzi singoli ambientati in periodi sparsi dei circa 112 anni di Crociata Indomitus:

  1. Spear of the Emperor, di Aaron Dembski-Bowden (Lance dell’Imperatore, in realtà il primo libro di quella che dovrebbe diventare una serie)
  2. Lord of the Storm, di Edoardo Albert (Fulminators)
  3. The Last Hunt, di Robbie MacNiven (Furie Bianche)
  4. Blood of Iax, di Robbie MacNiven (Ultramarine)

Cadia resiste!

Copertina di Cadian Honour

I Cadiani hanno subito un durissimo colpo con la distruzione del loro pianeta natale, ma non si sono assolutamente dati per vinti e hanno ricostruito ritornando più combattivi che mai, pronti a vendicarsi per tutti i torti subiti. Il romanzo Cadia Stands di Justin D Hill approfondisce numerosi eventi ambientati su Cadia durante la sua caduta, poi la storia prosegue con il racconto breve The Battle for Markgraaf Hive e con il romanzo Cadian Honour. Inoltre, è presente anche il romanzo breve Steel Daemon di Ian St. Martin, il quale offre un altro punto di vista nella vita dei Cadiani post-caduta del pianeta.

Attualmente non è noto quando la serie potrebbe andare a toccare l’argomento Cadiani, ma stiamo parlando di una collana che promette d’essere un ampio approfondimento di un periodo storico durante oltre un secolo, quindi è improbabile che non si vada mai a sfiorare questi temi.

E poi?

Le letture che vi ho consigliato qui non sono tutte quelle che ruotano attorno alla formazione della Cicatrix Maledictum e alla Crociata Indomitus, infatti potrei anche citarvi i romanzi Dark Imperium e il suo sequel Dark Imperium: Plague War, ma stiamo parlando di pubblicazioni ambientati dopo la fine della Crociata Indomitus. Estremamente interessanti, ma totalmente legate al dopo, quindi letture che secondo me possono essere recuperate con tutta calma, anche ben dopo l’inizio di Dawn of Fire. A tempo debito, lavorerò a un articolo di Momenti Ordine che potrà collocarvi temporalmente tutte queste storie.

In conclusione, abbiamo davanti a noi tempi di pubblicazioni potenzialmente molto interessanti, motivo per cui non vedo l’ora di leggerle e trattarle insieme a voi.

Articolo a cura di Nicholas Sacco

Appassionato di ogni forma di gioco, che sia fisica o digitale, aspirante game designer e narrative lead, vorrebbe curare e/o creare ambientazioni che ogni nerd possa amare. Negli anni è passato da un interesse nei confronti dei giochi come puro consumatore ad uno in cui trova estremamente interessante approfondire le dinamiche delle compagnie e dei processi di sviluppo che stanno dietro ad essi.
Il suo lavoro gravita principalmente attorno agli universi di Warhammer in qualità di Astropate e attualmente collabora con Need Games per la localizzazione italiana del gioco di ruolo Warhammer 40.000: Wrath & Glory, ma si è espanso comprendendo anche argomenti videoludici come il franchise di Destiny.

Per trovare i Momenti BG, consulta la sezione apposita:
Momenti BG

Autori-di-Ruolo_un-d12-domande-a-Fabio-Passamonti

Autori di Ruolo: D12 domande a… Fabio Passamonti

final fantasy

Cristalli di sogni e realtà: la cultura di Final Fantasy a cura di Francesco Toniolo