Risveglio Psichico: Pariah – torneranno le famose truppe Necron?

I recenti annunci online di Games Workshop hanno portato nuovi dettagli riguardanti Risveglio Psichico: La Guerra del Ragno, in particolare le fazioni coinvolte. Questa, però, non sarà la fine della serie ed è stato appena scoperto il titolo di uno dei prossimi libri, forse proprio l’ultimo.

Risveglio Psichico è un progetto che propone l’idea di fornire nuove regole per ogni fazione presente nel gioco, tant’è che all’inizio era stata mostrata un’immagine (visibile sopra) con la lista di tutte le fazioni che avrebbero ricevuto qualche novità. La Guerra del Ragno conterrà regole per Adeptus Custodes, Sorelle del Silenzio, Death Guard, Officio Assassinorum e Agenti di Bile (Space Marine del Caos), quindi dopo la sua uscita le uniche fazioni già esistenti che non avranno ancora ricevuto nuove regole saranno le seguenti:

  • Arlecchini
  • Ynnari (non erano inclusi nell’immagine originale delle fazioni coinvolte, ma d’altronde non c’era neanche l’Officio Assassinorum, eppure adesso appare con La Guerra del Ragno)
  • Deathwatch
  • Necron
  • Adepta Sororitas

Tramite una nota di spedizione proveniente da Panjiva, un sito professionale specializzato nel tracciare spedizioni legate alle grandi aziende, è stato possibile risalire a una spedizione contenente le copie stampate di un nuovo manuale chiamato Risveglio Psichico: Pariah.

Per alcuni la parola Pariah potrebbe non dire nulla, quindi spieghiamo meglio.

I Pariah erano un’unità dei Necron esistita fino al Codex: Necron di 3a edizione, uscito nel 2002 e poi reso obsoleto nel 2011 dal Codex: Necron di 5a edizione. Nell’ambientazione, le loro origini sono molto antiche. Ai tempi della Guerra nei Cieli, gli Antichi stavano conducendo l’evoluzione degli esseri che poi si sarebbero evoluti negli ominidi per dei piani ben precisi ai loro occhi, ma la loro scomparsa portò l’uomo ad evolversi autonomamente in maniera incontrollata. I C’tan, dal canto loro, lasciarono il proprio tocco su questa evoluzione.

Sebbene sia tendenzialmente chiamato Gene Pariah, in realtà si tratta di un’anomalia non riconducibile a un singolo gene. I C’tan piantarono questa “anomalia” e la lasciarono scorrere nell’evoluzione umana. Col tempo il Gene Pariah si manifestò negli umani sotto forma di una totale assenza della propria anima nel Warp (poiché normalmente ogni umano ha la propria anima come riflesso nel Warp). Questi “mutanti”, spesso noti come Intoccabili o semplicemente Pariah all’interno dell’Imperium, sono totalmente inerti nei confronti del Warp e proiettano un campo all’interno del quale non è possibile utilizzare alcuna forma di potere psionico. Per di più, qualunque individuo capace di usarli prova dolore nello stare troppo vicino a un Intoccabile, mentre tutti gli altri avvertono una sensazione di disagio o addirittura di disgusto, fattore che nella storia ha portato gli Intoccabili a vivere come degli emarginati, magari senza neanche sapere di esserlo.

Un Pariah Necron

Per i Necron, invece, un Pariah è un essere che mescola l’umano con la tecnologia Necron. Sono truppe che apparentemente rappresentavano l’ideale passo seguente nell’evoluzione della vita secondo i C’tan e venivano creati attirando con l’inganno gli Intoccabili per poi sottoporli a una trasformazione che li avrebbe resi una sorta di Necron fusi con parti umane. Nel 2005, il sito Games Workshop pubblicò anche una piccola missione giocabile che proponeva l’idea del primo Pariah Necron della storia, ossia un Assassino Culexus dell’Officio Assassinorum convinto da una voce misteriosa a dirigersi verso nord per essere trasformato nel primo tra tanti nuovi ed eccezionali servitori.

Con il 2011, il background dei Necron venne cambiato in tante parti e approfondito in tante altre, ma i Pariah (come unità dei Necron) scomparvero e non se ne fece più menzione. Il Gene Pariah è rimasto comunque nell’ambientazione e l’intera idea dei Pariah non ha mai cozzato particolarmente con il nuovo background creato, ma risultava sicuramente necessario sistemare qualche dettaglio.

Modelli originali dei Pariah Necron

Con gli anni è stata approfondita maggiormente l’idea che il Re Silente Szarekh, conscio del proprio errore nell’aver ceduto alle tentazioni dei C’tan, stia tentando di riportare i Necron alla vita organica e per questo motivo si sia reso disponibile ad alleanze temporanee con altre razze solo per manipolarle, evitare il maggior numero di perdite per le Dinastie Necron e potenzialmente sconfiggere i Tiranidi, da lui considerata la maggiore minaccia per la vita organica. Questo perché secondo lui la totale scomparsa della vita organica impedirebbe il possibile sviluppo di una soluzione al loro imprigionamento nei corpi di metallo vivente.

A tutto questo si aggiunge un dettaglio introdotto nel 2015 con il Codex: Necron di 7a edizione, libro in cui si menzionava il fatto che l’Illuminor Szeras stesse effettuando degli esperimenti sugli Assassini Culexus.

Ora, come potremmo vedere la reintroduzione dei Pariah? Ci troviamo davanti a una situazione in cui Szarekh vuole che i Necron siano capaci di tornare alla vita organica e Szeras sperimenta su degli umani possessori del gene Pariah. Come se non bastasse, il Codex: Necron di 8a edizione chiarisce come Szeras veda la biotrasferenza subita dai Necron milioni di anni fa come il primo passo dell’evoluzione definitiva, inoltre nel White Dwarf di Gennaio 2020 abbiamo ricevuto un racconto breve sul Re Silente, quindi i Pariah potrebbero tornare proprio come una creazione di Szeras, magari approvata dal Re Silente come primo tentativo di ripristinare i Necrontyr organici.

Parlando di tutto questo argomento inserito nel contesto di Risveglio Psichico, i Pariah risultano essere una scelta più che azzeccata in un momento in cui la galassia sta affrontando l’emersione di un immenso numero di psionici incontrollati in tutte le razze psionicamente sensibili a causa dell’influenza della Cicatrix Maledictum. Siccome i Necron non sono psionici, dare vita a una nuova forma di soldato che possa contrastare efficacemente questi poteri risulta essere la scelta migliore.

Volendo fornire anche un minimo di antitesi, si potrebbe certamente pensare che il titolo Risveglio Psichico: Pariah si riferisca agli Intoccabili dell’Imperium, ma proprio negli scorsi giorni ci è stata confermata la presenza delle Sorelle del Silenzio e degli Assassini Imperiali all’interno di La Guerra del Ragno, di conseguenza eliminando questa possibilità. Pur mettendo sempre le mani avanti, a questo punto risulta pressoché sicuro che un titolo simile si riferisca a un ritorno in scena dei Pariah Necron, ora contestualizzati nello status attuale dell’ambientazione.

Fino ad ora sono rimasto tremendamente insoddisfatto dalla qualità narrativa media di Risveglio Psichico, quindi spero che con questa grossa svolta possa finalmente arrivare qualcosa di realmente interessante.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Nicholas Sacco

Appassionato di ogni forma di gioco, che sia fisica o digitale, aspirante game designer e narrative lead, vorrebbe curare e/o creare ambientazioni che ogni nerd possa amare. Negli anni è passato da un interesse nei confronti dei giochi come puro consumatore ad uno in cui trova estremamente interessante approfondire le dinamiche delle compagnie e dei processi di sviluppo che stanno dietro ad essi.
Il suo lavoro gravita principalmente attorno agli universi di Warhammer in qualità di Astropate e attualmente collabora con Need Games per la localizzazione italiana del gioco di ruolo Warhammer 40.000: Wrath & Glory, ma si è espanso comprendendo anche argomenti videoludici come il franchise di Destiny.

Per trovare i Momenti BG, consulta la sezione apposita:
Momenti BG

resident evil 3 remake

Resident Evil 3 Remake: come hanno cambiato il Nemesis

cinque videogiochi che possono sostituire i film

5 videogiochi che possono sostituire un film per trascorrere le serate da soli