Warhammer New Year Open Day 2020: Discutiamo gli annunci

Oggi si sta tenendo il New Year Open Day 2020 all’interno di Warhammer World, un evento che ogni anno ci porta le prime succose anticipazioni su ciò che Warhammer avrà da offrire nel corso dell’anno. Il nuovo decennio è a tutti gli effetti iniziato con svariate novità interessanti, analizziamole insieme.

Soul Wars: Wrath of the Everchosen

Wrath of the Everchosen è la prima campagna narrativa ambientata dopo gli eventi di Potere Probito, storia che portò alla liberazione dell’antico Mortarca Katakros con la conseguente ascesa degli Ossiarch. In questa campagna vedremo Katakros tentare di invadere l’Ottopunte tramite le Arcate che fanno da collegamento con Ghur e Shyish, arrivando anche a quella che viene definita come la battaglia della Varanspire. Questo conflitto non è completamente nuovo agli occhi di chi segue regolarmente gli sviluppi dei Reami Mortali, infatti i suoi semi sono già stati piantati un po’ di tempo fa. Innanzitutto, nei dintorni dell’Ottopunte ci sono già normalmente dei picchi di magia Shyishiana, tant’è che un nonmorto di nome Sylus Kadar controlla ancora alcuni di questi luoghi in nome della Dinastia Kadar, respingendo gli invasori tramite le proprie bestie altrettanto nonmorte. Tuttavia, il Necrosisma ha solo peggiorato la situazione e questa destabilizzazione generale ha colpito pure i territori dell’Ottopunte. I cadaveri di nemici da lungo sconfitti si sono rialzati e le bande da guerra dell’Ottopunte si sono dovute occupare di abbatterli mentre il Cancello della Fine collegato con Shyish ha iniziato ad emettere strane energie, spesso simbolo di una crescente concentrazione di potere dalla parte opposta. Svariate bande da guerra sono state inviate per investigare, ma nessuna di esse è tornata, anzi, alcune si sono solo aggiunte alla massa di ossa mietute dalle legioni di Ossiarch comandate da Vokmortian, in particolare quelle che si sono aggirate nei dintorni della città di Hallost. Archaon, già particolarmente infuriato dal fatto di non essere riuscito a prevedere gli eventi del Necrosisma tramite i poteri dell’Occhio di Sheerian, si è assentato e ha affidato temporaneamente il comando alle bande della Varanguard, le quali hanno iniziato a preparare le difese contro qualsiasi minaccia sia in arrivo da quel Cancello, poco dopo rivelatasi essere un’invasione diretta da parte di Katakros e i suoi Ossiarch. Durante questa assenza, Archaon ha radunato i nove Gaunt Summoner di Tzeentch per dare loro un singolo compito collettivo, ossia quello di ritrovare un vecchio alleato prima dell’inizio di questo conflitto. La sua identità è ancora sconosciuta, forse la scopriremo proprio in Wrath of the Everchosen.

Cosa c’entra Ghur in tutto ciò? Il Reame è stato colpito dalla Schiera d’Avorio in una delle numerose campagne militari iniziate da Katakros e svariati territori sono stati tolti al dominio dei pelleverde. Presto si sono iniziate a diffondere bande di Ossiarch nella Desolazione Ventosanguigno, una grossa sezione dell’Ottopunte che fa da ambientazione principale per il gioco di schermaglie Warhammer Warcry e che si situa in mezzo alle Arcate collegate a Chamon e Ghur. Evidentemente gli Ossiarch devono essere riusciti trovare la Bestia Divina Fangathrak e usare il Cancello delle Fauci all’interno della sua bocca, raggiungendo l’Ottopunte. Mentre le forze d’invasione arrivate dal Cancello della Fine si stanno occupando di combattere a viso aperto, le forze minori situate nella Desolazione si stanno occupando di stabilire una nuova Decima nei territori dell’Ottopunte, dando così a Katakros la possibilità di ricevere nuovi rinforzi senza ricorrere necessariamente a legioni giunte da Shyish.

Non è assolutamente da escludere che Fangathrak appaia durante Wrath of the Everchosen e vi spiego perché. Confrontando la copertina di questa nuova campagna e un artwork di Fangathrak, apparso in The Realmgate Wars: All-Gates del 2016, possiamo notare una forte somiglianza.

Che Archaon voglia rispondere personalmente all’intrusione proveniente da Ghur?

Insomma, questo è tutto ciò che possiamo sapere su Wrath of the Everchosen, il cui mese di uscita è ancora ignoto. Sono molto curioso di scoprire cosa succederà.

Adepta Sororitas

Era già stato annunciato che la scatola ad esaurimento scorte dedicata all’Adepta Sororitas sarebbe stata solo un preludio della nuova linea e infatti abbiamo visto poco tempo dopo altri modelli in arrivo. Oggi ne vediamo altri ancora e possiamo osservare unità esistenti dai modelli rinnovati e nuove varianti. Oltre a un elemento scenico che con la giusta pittura potrebbe diventare uno splendido modello alternativo per Santa Celestina, il design che mi ha colpito di più è quello della Macchina Penitente, ancora più spaventosa di prima. Il corpo somiglia molto all’aspetto dato da Georges Clarenko in un artwork del 2011. Da questa nuova base parte poi il Mortificatore, una nuova evoluzione ulteriormente disturbante che ci mostra come il peccatore sia persino inserito in una vergine di ferro con chissà quali tecnologie di tortura.

Comandante Shadowsun

O’Shaserra, conosciuta più comunemente con il titolo di Comandante Shadowsun, ha ricevuto un nuovo modello che le dona un immenso upgrade al proprio arsenale. L’Esoscheletro Stealth XV22 è stato migliorato in una sua nuova versione decisamente più grande, infatti, ora Shadowsun non la indossa come fosse una semplice armatura, ma più come una XV8 Crisis. Per ora non è ancora noto il nome di questo nuovo ramo di Esoscheletri.

Si ringrazia Garro per la foto

La tecnologia dei Fucili a Fusione è progredita e ora Shadowsun non ne ha semplicemente due esemplari identici a quelli portati dagli altri soldati, ma Fucili a Fusione ad Alta Energia o Fucili a Fusione a Dispersione. Senza dubbio comporteranno l’introduzione di maggiori opzioni di fuoco per la Comandante.

Per quanto riguarda i suoi Droni, il Drone Comando MV62 è rimasto invariato, mentre quelli Scudo MV52 sono stati sostituiti con nuovi Droni Guardiano Avanzati MV37.

Questo nuovo modello accompagnerà l’uscita di Risveglio Psichico 05: Il Bene Superiore, la cui uscita è ancora sconosciuta. Considerando le tempistiche dei precedenti volumi, è possibile vederlo già tra febbraio e aprile.

Hrothgorn’s Mantrappers

Warhammer Underworlds: Beastgrave riceve una nuova banda che rinnova un po’ il design delle Frost Sabre e degli Anti…*coff coff* Gnoblar. Sarà pure presente una pedina che rappresenta le trappole piazzate da questo Ogor, anche se non si sa ancora quale sarà il suo esatto funzionamento in gioco.

Teclis e nuovi orecchie a punta all’orizzonte

Sapevamo fin dal 2015 che prima o poi Teclis, Tyrion o entrambi sarebbero tornati in azione con una nuova armata alle proprie spalle. Successivamente abbiamo scoperto come queste nuove armate furono create e sono arrivati gli Idoneth Deepkin, un ramo elfico dei Reami Mortali che costituì il primo tentativo di Teclis di manipolare le anime prelevate da Slaanesh per creare un nuovo popolo elfico legato a Hysh, il Reame della Luce. Tale esperimento fallì e gli Idoneth divennero il popolo che sono adesso. Teclis continuò con i propri esperimenti, scoprendo solo del suo successo. Con i recenti sviluppi reperibili nel Battletome: Hedonites of Slaanesh, Teclis è venuto a sapere da Morathi che prima o poi Slaanesh riuscirà a fuggire, perciò ha iniziato a preparare le armate di Hysh e ha invocato antichi patti con gli spiriti dei Reami per aumentare il potere a disposizione delle proprie schiere lucenti. In Primavera 2020 queste nuove armate lucenti arriveranno tra noi e come anticipazione ci è stata data questa sagoma che parrebbe ritrarre Teclis. Osservando bene l’immagine, non sembrano esserci particolari dubbi che a sinistra ci sia la Spada di Teclis e sulla testa ci sia una sorta di nuova versione della Corona da Guerra di Saphery. Il bastone, invece, è molto singolare e pare che non sia il Bastone della Luna di Lileath, una scelta che parrebbe ragionevole, considerato che, con il suo attuale status di divinità, Teclis non ha più bisogno di ricorrere a un bastone che gli donava poteri maggiori quando era mortale. Erano poteri derivanti da Lileath, ora lei non c’è più ed è Teclis il dio.

Conclusioni

Questo è tutto per il New Year Open Day 2020. Le novità sono state molto interessanti e sembra proprio che, mentre Risveglio Psichico prosegue per conto suo, Warhammer Age of Sigmar sia pronto a tornare con un 2020 ricco di modelli e sviluppi per l’ambientazione.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Nicholas Sacco

Appassionato di ogni forma di gioco, che sia fisica o digitale, aspirante game designer e narrative lead, vorrebbe curare e/o creare ambientazioni che ogni nerd possa amare. Negli anni è passato da un interesse nei confronti dei giochi come puro consumatore ad uno in cui trova estremamente interessante approfondire le dinamiche delle compagnie e dei processi di sviluppo che stanno dietro ad essi.
Il suo lavoro gravita principalmente attorno agli universi di Warhammer in qualità di Astropate e attualmente collabora con Need Games per la localizzazione italiana del gioco di ruolo Warhammer 40.000: Wrath & Glory, ma si è espanso comprendendo anche argomenti videoludici come il franchise di Destiny.

Per trovare i Momenti BG, consulta la sezione apposita:
Momenti BG

league of legends in unreal engine 4

Vediamo come sarebbe League of Legends in Unreal Engine 4

God of War, Raf Grassetti

L’art director di GoW omaggia Star Fox (e non solo)