Anteprima Multiversus: botte da orbi in casa Warner Bros

Quante volte tra amici ci è capitato di chiederci “chi vincerebbe in uno scontro tra Batman e Superman?”, a questa domanda hanno cercato di dare risposta svariati fumetti ed un film che ci dimostra che la mamma vince sempre, ma se all’equazione aggiungessimo Shaggy di Scooby Doo o Arya Stark dal trono di spade?
O perché no anche Finn e Jake da Adventure Time e magari anche Tom & Jerry, chi ne uscirebbe vincitore?

Abbiamo avuto modo di provare in anteprima Multiversus il nuovo smashlike proposto da Warner Bros.

Nel Multiverso delle grandi distribuzioni

multiversus batman bugs bunny
Che succede amico?

La premessa di Multiversus è molto semplice e diretta: i personaggi dei più grandi franchise distribuiti da Warner Bros si ritrovano catapultati in una dimensione sconosciuta in cui l’unico modo per impiegare il tempo a quanto sembra è darsele di santa ragione!

Vediamo quindi scendere in campo Looney Tunes, eroi DC comics, i protagonisti di Scooby Doo, Adventure Time, Steven Universe, Tom & Jerry, Il Trono di Spade e anche personaggi meno in vista provenienti da grandi lungometraggi com il Gigante di Ferro, in uno dei più assurdi crossover mai visti.

Buttati subito nella mischia

multiversus personaggi
Vieni insieme a me, qui nel bosco a mazziare!

Da bravo smashlike i comandi sono pochi e diretti per permettere a chiunque di partecipare, ma nonostante questa semplicità riservano comunque un certo grado di profondità se si voglio sfruttare al meglio le combo dei vari personaggi.

Cosa molto interessante è un sistema anti spam per evitare l’uso spasmodico di una stessa mossa, dopo aver colpito con la stessa tecnica l’avversario per più di 7 volte di fila il nostro personaggio subirà una penalità ai danni inflitti.

Ogni personaggio ha una sua classe tra Picchiatore, Tank, Guaritore, Assassino e Mago ognuno con il loro set di mosse che gli permettono di dare il meglio di se sia da soli che in squadra. Ed ogni personaggio può essere livellato singolarmente per sbloccare nuovi potenziamenti, skin ed emote con cui personalizzare non solo l’estetica ma anche il playstyle.

Multiversus al momento offre diverse modalità di gioco: 1v1, 2v2, tutti contro tutti e cooperativa vs IA ognuna delle quali ci porterà nei luoghi più iconici della nostra infanzia come la Batcaverna, l’isola di WonderWoman o la casa sull’albero di Finn e Jake.

Le regole di ogni modalità sono molto coincise: il primo o la prima squadra a buttare fuori l’avversario per un certo numero di volte vince!
E giù quindi di botte sul grugno, aggeggi strani ed effetti strampalati per aumentare la percentuale d’uscita degli avversari!

Il meme è realtà

shaggy ultraistinto
Zoinks!

Non è un segreto che Warner Bros stia abbracciando i meme che hanno come protagonisti i propri personaggi rendendoli effettivamente parte dei loro titoli.
Basti pensare alla presenza di Big Chungus nel gioco mobile Looney Tunes World of Mayhem.

Vero protagonista di Multiversus è infatti Shaggy Ultraistinto che con il solo 0,0001% del suo potere sbaraglia gli avversari a suon di calci, puugni e sandwich!

Ciò che rende ancora più ironica la situazione sono sicuramente le interazioni nascoste tra i vari personaggi, come appunto Superman che chiede a Shaggy del suo potere o Batman e Wonderwoman che citano l’iconica frase di Scorpion da Mortal Kombat quando tirano a sé un avversario.

Prime impressioni

Multiversus si prospetta come una valida alternativa per chi non possiede una console Nintendo e vuole divertirsi con gli amici online. Il gameplay rapido e caciarone lascia spazio ad azioni frenetiche e divertimento assicurato in compagnia di personaggi amati da più generazioni. Essendo il gioco Free to Play si comporta come tale inserendo un battlepass gratuito ed uno presumibilmente a pagamento con cui sbloccare ricompense estetiche esclusive ma bisognerà aspettare ancora per poter dare un giudizio finale. La closed beta partirà dal 19 al 27 maggio, potrete quindi registrarvi sul sito ufficiale per poter tentare di ricevere l’accesso.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!
nomi super mario copertina

Perché Super Mario si chiama così? Le strambe origini dei nomi dei personaggi della serie

stranger things 4

Stranger Things 4 – Recensione Netflix