Cris Tales, anteprima a tu per tu con i developer

    cris tales copertina
    Lo scorso 8 giugno siamo stati invitati a partecipare ad una particolare chiamata su Discord con i Developer di Cris Tales.

    Lo scorso 8 giugno siamo stati invitati, insieme ad altri rappresentanti di redazioni da tutta Europa, a partecipare ad una particolare chiamata su Discord con i Developer di Cris Tales, un promettente JRPG.

    Quando passato, presente e futuro si incontrano

    cris tales città
    La tripartizione in atto.

    La prima cosa che si nota da questo titolo è una tripartizione triangolare del nostro schermo. Questo espediente grafico però non è solo un azzardo estetico ma rappresenta uno dei perni fondamentali del gioco: I viaggi nel tempo.

    Grazie a questa divisione, infatti, potremo vedere il risultato delle nostre azioni nel passato nel presente e nel futuro in tempo reale semplicemente muovendoci nelle diverse aree del gioco. Ad esempio per poter raggiungere una zona sopraelevata avremo modo di piantare un seme nel passato per trovare poi un rampicante nel presente, oppure sbirciare nel futuro per vedere a cosa porteranno le nostre scelte.

    Questa meccanica sarà fondamentale anche nei combattimenti dove dovremo sfruttare gli effetti del tempo a nostro vantaggio.

    Un occhio di riguardo per la tradizione

    cris tales combattimento
    I combattimenti a turni.

    I developer non ne fanno un mistero: Cris Tales affonda a piene mani dai più famosi titoli JRPG come Chrono Trigger o i primi Final Fantasy.

    Attraverso il recupero di diversi poteri temporali Crisbell e i suoi compagni dovranno riscrivere la storia dei vari regni che visiteranno per salvarli da un terribile futuro.

    Proprio come nei migliori JRPG ci incammineremo in un mondo vastissimo fatto di tantissimi personaggi, molti dei quali ci metteranno a diverse scelte che ci porteranno a scoprire diversi futuri modellati dalle nostre azioni. Naturalmente non mancheranno i combattimenti casuali che però ci metteranno di fronte a vere sfide tattiche nella quale sfruttare al meglio i nostri poteri temporali.

    A differenza di molti giochi di questo genere, i combattimenti a turni vedranno i diversi membri del party alternarsi al centro con i nemici che potranno circondarli o muoversi da un estremo all’altro dello schermo. Sfruttando i poteri temporali sarà possibile ad esempio svelare punti deboli di un avversario guardando il suo passato o infliggendogli danni prolungati nel tempo che si ripercuotono sul suo futuro.

    Una gioia per occhi e orecchie

    Se il rifarsi a vecchie glorie del passato non vi ha fatto entusiasmare lo farà sicuramente il comparto artistico del gioco. L’intero titolo si sviluppa con una grafica 2.5D in pieno stile anime, ma il Sol Levante centra poco qui perchè vedremo una forte influenza delle radici colombiane dei Developer, i quali ci rassicurano che soprattutto noi italiani ci sentiremo a casa dati i punti di contatto tra le nostre culture.

    La colonna sonora, inoltre, promette davvero bene con una quantità enorme di tracce scritte appositamente per ogni ambiente di gioco permettendoci di immergerci e innamorarci dei posti che visiteremo.

    Già solo vedendo Saint Clarity, la città mostrata nella demo, traspariva l’enorme lavoro dietro Cris Tales che punta sicuramente ad una cura dei dettagli maniacale per non lasciare nulla al caso per offrire a noi giocatori una favola moderna da scrivere con le nostre mani.

    Naturalmente ogni volta che si parla di viaggi nel tempo c’è qualcosa che mi preoccupa sempre, ho quindi posto la seguente domanda durante la conferenza: Come verranno gestiti i paradossi temporali?

    Non preoccuparti, vedrai.

    E con questa risposta non posso che attendere trepidante l’arrivo di Cris Tales per poterlo giocare nella sua completezza.