Mirror’s Edge: Catalyst – Anteprima


Articolo a cura di Samuele Zaboi


In occasione della Milan Games Week abbiamo avuto l’occasione di provare in anteprima Mirror’s Edge Catalyst, il titolo che arriverà il 25 febbraio del prossimo anno su PC, PlayStation 4 e Xbox One. In particolar modo abbiamo potuto testare una versione pre-alpha per una manciata di minuti durante i quali ci è stata offerta la possibilità di affrontare tre differenti missioni nei panni di Faith. Ecco le nostre impressioni.

Uno stato ancora embrionale

La prova effettuata per Mirror’s Edge Catalyst ci ha mostrato una versione ben lontana da quello che sarà il risultato finale e che DICE offrirà ai suoi utenti ed è giustificabile, dato i molti mesi che mancano ancora all’uscita. Il fulcro dell’esperienza di gioco, come è possibile constatare sin da queste fasi di gameplay ancora agli arbori, sarà Faith con le sue abilità: la protagonista sarà infatti libera di muoversi all’interno di questa nuova città di vetro il cui sviluppo è sensibilmente in verticale. Il senso di movimento è estremamente coinvolgente e, grazie alla visuale in prima persona, si può avere realmente il senso di partecipazione, come se fosse il giocatore a effettuare tutti quei movimenti lungo muri, scale e palazzi.

Faith sarà in grado di correre sulle pareti degli edifici per qualche secondo, di arrampicarsi lungo tubazioni o di saltare tra diversi oggetti sospesi nel vuoto, come le aste di alcune bandiere. Il sistema dei comandi è estremamente intuitivo e immediato e con la pressione di pochi tasti è possibile eseguire grandi acrobazie con un rapidità impressionante. In una delle tre missioni a nostra disposizione è stato possibile provare anche il sistema di combattimento, non così profondo come ci si potrebbe aspettare: eliminare i nemici, nonostante questi fossero in possesso di armi da fuoco con cui colpirci dalla distanza, non è stato per nulla difficoltoso dal momento che eseguendo sempre la stessa mossa è stato possibile sbarazzarsi di sei nemici in pochi secondi. L’IA in questo caso non è apparsa molto sviluppata ma naturalmente è ancora molto presto per poter esprimere un giudizio definitivo.
Gli sviluppatori pare abbiano concentrato gran parte degli sforzi nel realizzare una città futuristica da poter esplorare in tutta la sua altezza e verticalità. Sarà possibile addentrarsi in ogni singolo antro e cunicolo, affrontare e saltare ogni singola rampa potendo conoscere tutte le sfaccettature del Mirror’s Edge Catalyst dove la parola d’ordine sembra essere movimento e immersione totale.

Conclusioni

Mirror’s Edge Catalyst promette grande immersione e libertà di movimento, con un gameplay estremamente coinvolgente. L’ambientazione ha uno sviluppo estremamente verticale con possibilità di affrontare e interagire con praticamente la totalità degli elementi presenti sullo schermo. L’arrivo di Mirror’s Edge Catalyst è previsto per il 25 febbraio 2016 per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dark Souls 3 – Anteprima

Mobile Games: il consiglio del giorno – Cooking Fever