Bandai Namco LevelUp 2015 – Anteprima


Articolo a cura di Raffaele Gomiero


Namco Level UP 2015: ecco le novità

Qualche giorno fa a Milano si è tenuto il Namco Level Up 2015, maxi evento dove il publisher ha presentato in un colpo solo le imminenti uscite. Noi naturalmente non abbiamo mancato l’appuntamento e ci siamo potuti fare una prima idea su quello che ci aspetta da ognuno di questi titoli. Abbiamo diviso lo speciale in due parti, non per pigrizia da parte nostra ma unicamente per rispettare gli embarghi vari, per cui per le info riguardanti i titoli più succulenti bisognerà aspettare ancora qualche giorno.

Non poteva mancare il nuovo episodio del ninja più famoso del globo: Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 sarà l’ultimo capitolo della serie Storm e permetterà di ripercorrere tutta la saga di Naruto. Lo stile grafico è rimasto immutato confermando la scelta del cell-shading, essendo stato sviluppato esclusivamente per PC, PS4 e Xbox One la qualità della animazione si avvicina di moltissimo a quelle di un vero e proprio anime. Ci sarà la solita modalità campagna (che comprenderà tutta la saga Shippuden) accompagnata da un congruo numero di missioni secondarie, tutti i personaggi della saga e colpi speciali di una spettacolarità devastante. Solamente due sono state le demo a nostra disposizione: Hashirama Vs Madara e Gamakichi Vs Clone del Juubi. Più importante di tutti è stata la seconda, in quanto inedita, dove controllavamo la rana gigante alle prese con centinaia di micro-creature che abbiamo sconfitto senza eccessivi sforzi per poi arrivare al boss Clone dei Juubi. A nostro supporto le creature di Sasuke e Sakura che potevamo evocari attraverso l’utilizzo dei pulsanti dorsali quando l’apposita barra di energia era piena. Giocabilità buona con degli effetti di luce davvero ben realizzati che contribuiscono a rendere il gioco esaltante, inoltre sono state inserite delle espressioni facciali davvero  ben fatte e dopo svariati scontri vedremo gli abiti dei protagonisti rovinarsi e logorarsi. Peccato che per metterci sopra le mani dovremo aspettare l’autunno.

Un altro gioco presentato è stato Saint Seiya Soldier’s Soul, di cui però è stato mostrato molto poco. Se avete seguito i vari annunci sull’anime di imminente uscite sapete già che la storia ruota attorno ai Cavalieri d’Oro resuscitati per l’occasione con tanto di nuove scintillanti armature e nuovi colpi speciali. Facile presupporre che si tratta del tipico picchiaduro con Pegasus e soci dove questa volta i protagonisti saranno i Cavalieri d’Oro e in particolar modo Ioria del Leone. Anche in questo caso avremo grafica rifatta e speriamo qualche modalità di gioco inedita. Uscirà anche lui in autunno per PC, PS4 e Xbox One.

Sempre in autunno vedremo anche Project X Zone 2: Brave New World, secondo capitolo del gioco di ruolo dove i più famosi personaggi di Capcom, Namco e Sega dovranno unire le forze per sconfiggere un nemico comune. Le new entry saranno Vergil da Devil May Cry, Kazuya Mishima da Tekken, Leon Kennedy da Resident Evil, Kazuma Kiryu e Goro Majima da Yakuza: Dead Souls e gli storici Shinobi e Strider. Il gameplay sarà quello di un action-strategico e sarà un’esclusiva Nintendo 3DS.


 

Project Cars

Titolo più atteso della line-up e uno dei più attesi del 2015 da tutti gli appassionati di auto, Project Cars ha finalmente una data di uscita: il 15 maggio 2015. Mancando davvero poco la versione che abbiamo visto ha evidenziato come i mesi di ritardo sulla sua uscita (era previsto per il 2014) sono stati investiti bene, prendendo in mano il pad ci siamo potuti rendere subito conto di quanto la componente simulativa sia davvero realistica.  A livello di sensazioni di guida abbiamo veramente avuto pochissimo tempo per valutare e apprezzare il livello di simulazione, però in quei pochi giri che abbiamo fatto ci hanno fatto subito capire che ogni eccesso di acceleratore in curva verrà severamente punito facendoci andare inesorabilmente fuori e che prendere bene la traiettoria sarà fondamentale non solo per ottenere buoni risultati (era ovvio) ma soprattutto per fare stare la macchina in pista nelle curve più difficili. Sfortunatamente abbiamo potuto solo provare a guidare con il pad mancando un vero e proprio volante nella postazione allestita da Namco,  ma cercheremo di rimediare in fase di recensione. Ad una prima impressione graficamente è spaventoso  (nel senso buono naturalmente), le macchine sono state riprodotte perfettamente e gli effetti atmosferici sembrano veri, sia dal punto di vista d’impatto visivo che da quello di guida visto che stare in pista con il bagnato è tutt’altro che facile con qualsiasi auto. Il merito va anche ai 1080p confermati su PS4 (la versione da noi provata), mentre i possessori di Xbox One arriveranno solo a 900p, ma fortunatamente entrambe le versioni gireranno a 60fps. Saranno i possessori di PC a godersi i risultati migliori però visto che sui loro monitor potranno godersi un qualità a 12K e lì sarà veramente una gioia per gli occhi, chi invece aspetta la versione Wii U per il momento notizie in merito alla qualità video non ce ne sono. Aspettiamo trepidanti il 15 maggio per le versioni PC, PS4 e Xbox One quindi, mentre invece la versione Wii U arriverà più avanti ma sempre nel corso del 2015.

Formula 1 2015

Titolo a sorpresa della giornata non abbiamo saputo della sua presenza se non durante l’evento. Come in tutti i titoli di F1 essendo stagionali i miglioramenti rispetto alla versione 2014 sono prevedibili; nuovo motore grafico, piloti e auto aggiornati e qualche miglioria grafica nella riproduzione dei visi dei piloti nelle scene d’intermezzo. Il nuovo motore si chiama Ego Engine 3 e oltre a migliorare la fluidità del titolo influisce anche sulle condizioni atmosferiche e sull’illuminazione, aspetto che abbiamo potuto vedere con i nostri occhi durante una gara in notturna. Per quel poco che abbiamo potuto vedere graficamente ci sembra promosso, ma è anche vero che abbiamo provato la versione PC con una scheda grafica top (Nvidia GTX 980), bisogna vedere come verrà fuori su piattaforma PS4 e Xbox One. Come sensazioni di gioco sembra di essere veramente in pista, specialmente con la visuale all’interno della vettura con la telecamera che riprende il movimento ondulatorio del casco, inoltre attraverso un nuovo sistema di comunicazione riceveremo indicazioni dai box in tempo reale sul comportamento da seguire in pista (risparmiare le gomme, far passare un nostro compagno di squadra etc.etc.), aspetto molto importante per chi vuole quel qualcosa in più. Assente per motivi di licenza la modalità Classica, mentre ritroveremo le amate Championship Season e Pro Season dove nella prima affronteremo la tipica carriera mentre nella seconda avremo a che fare con tutte le fasi di un campionato dal punto di vista simulativo. Per spiegarci meglio una volta in auto non potremo cambiare la visuale ma dovremo guidare con quella all’interno della vettura con NESSUN aiuto su schermo, esattamente come un pilota vero in sostanza, in più avremo tutte le fasi settimanali, come le prove, la messa a punto dell’auto, etc.etc. F1 2015 arriverà a giugno, quindi a stagione ampiamente iniziata.

One Piece Pirate Warriors 3

L’ultimo capitolo di One Piece riprende quella modalità alla Dinasty Warrior dove dovremo affrontare centinaia di nemici su schermo a furia di mosse speciali da parte di Rufy e compagni. Questa volta la trama del gioco riprenderà il manga (negli altri due non era così),  e ci metterà a disposizione ben 47 personaggi, quasi tutti quelli visti nel fumetto, alcuni disponibili da subito e altri sbloccabili nel corso del gioco. Come Naruto anche per One Piece è stato confermato il cell shading e per quanto in questo genere di giochi gli scenari sono sempre stati piuttosto modesti e con non molti dettagli (vedi il gioco di Ken Il Guerriero), dal punto di visto di animazioni e di colori presenti su schermo c’è tutto di guadagnato. Niente di particolarmente nuovo insomma, anche perché si tratta del terzo titolo in tre anni per cui sarebbe assurdo (ma non sbagliato) aspettarsi uno stravolgimento del gameplay. In ogni caso gli appassionati ci sono e se siete tra questi avrete quello che vi aspettate: un gioco su One Piece dove si picchia e basta. Arriverà a giugno.



J-Stars Victory VS+

Picchiaduro che fa incontrare tantissimi personaggi ultra-famosi del mondo dei fumetti e la versione occidentale di un gioco che ha visto la luce solo in Giappone l’anno scorso.  Tra i 52 personaggi a disposizione ci saranno protagonisti presi da Naruto, One Piece, Dragonball, Bleach, Assassination Classroom, Arale, Cavalieri dello Zodiaco, JoJo, Hunter x Hunter, Toriko e altri famosissimi manga. Presente ovviamente la modalità uno-contro-uno ( e ci mancherebbe) affiancata da una single player dove si dovrà assemblare un team di tre personaggi e andare a combattere con tutti gli altri. Fondamentale sarà cimentarsi con la modalità Arcade, che oltre a permettere un certo tipo di allenamento consentirà di sbloccare tutti i personaggi. Anche qui il tempo a disposizione era poco per cui non abbiamo potuto approfondire le mosse di ogni personaggio e capire qualche strategia di combattimento  (elementi indispensabili nel valutare un picchiaduro) ma il titolo ci è sembrato divertente e avere cosi tanti personaggi tratti dai fumetti fa senza dubbio piacere agli appassionati. Se poi il titolo sarà valido lo scopriremo in fase di recensione, tanto non manca molto. Arriverà il 26 giugno per PS4, PS3 e PS VITA.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Classifica italiana videogiochi: 30 marzo-5 aprile

WWE Sim annunciato ufficialmente su mobile