Veterinario: Cuccioli in pericolo


Recensione di Alienor

VETERINARIO: CUCCIOLI IN PERICOLO

veterinarioChe vuoi fare da grande? Tantissimi bambini di tutte le età hanno risposto e continuano a rispndere: “ il veterinario!” Una delle attività più gettonate tra i bambini diventa realtà in questo videogioco esclusiva Nintendo Wii  realizzato dalla Mindscape, specializzata in giochi di simulazione.

BAU MIAO OINK

Senza lasciare troppo spazio alle supposizioni: Veterinario cuccioli in pericolo è un gioco per bambini ben realizzato ma che alla lunga può stufare anche il  veterinario più incallito. Si parte creando il proprio profilo utente, il nome che sceglierete verrà usato dai colleghi medici per rivolgersi a voi. Cari dottori in erba, tenetevi pronti a impersonare un famoso veterinario che viene contattato da un rifugio per animali con il compito di risollevare la fama del centro. Appena entrati nel centro farete subito la conoscenza dei vostri assistenti: Luca, abile veterinario perfezionatosi in giro per il mondo, ed Elisabetta, proprietaria del rifugio di animali e amante di tutti i piccoli cuccioli. Emma invece sarà la vostra guida e aiuto specialmente nelle prime fasi di gioco. Il compito di Emma è quello di parlare con i padroni degli animali e presentarvi la storia del paziente, fornendo tutte le informazioni necessarie per effettuare una corretta diagnosi. Il gioco è strutturato in giornate lavorative, che inizieranno scegliendo l’ opzione “visita”. Andrete quindi nella sala delle cure dove troverete l’ animale di turno pronto per essere visitato. La varietà di animali è piuttosto consistente: ci troveremo davanti nel corso del gioco oltre venti specie diverse che vanno dal gatto, al cane, al maiale per finire con specie più esotiche come i canguri.  Per prima cosa bisogna conquistare la fiducia dell’ animale, accarezzandolo e rassicurandolo. Successivamente per effettuare la diagnosi è bene scambiare due chiacchiere con Emma e chiederle tutte le informazioni necessarie sul paziente, dopo di che si potrà procedere con la cura vera e propria del paziente, scegliendo gli specifici ferri del mestiere suddivisi in quattro grandi categorie:  “visitare”, “operare”, “curare” e “varie”. Generalmente si comincia scegliendo una delle opzioni presenti nel  menu visitare: stetoscopio, prelievo di sangue, radiografia ecc. Una volta stabilita la diagnosi si procede con la cura adeguata sempre sotto la sapiente guida di Emma. Le operazioni chirurgiche sono probabilmente la parte più divertente di tutto il gameplay: con il sapiente uso del Wiimote sarà possibile mimare tagli, suture ecc proprio come succede in Under the Knife, altro gioco per Nintendo Wii a sfondo medico ma con tinte decisamente più adulte.

screen2

Una volta completata con successo la cura, il vostro compito non sarà finito: tutti gli animali appena curati vengono spostati nel “rifugio”, dove vengono assistiti durante la convalescenza. Potrete recarvi al rifugio per visitare gli animali ogni volta che vorrete per lavarli, spazzolarli, nutrirli  e coccolarli. In questo caso la visuale assomiglia molto a quella che si ammira in Nintendogs con un grafica piuttosto realistica. Se tutte le cure vengono completate con successo, il paziente verrà fotografato e la foto inserita nella bacheca dei ricordi che potrete trovare nella reception. 

GRAFICA

Il gioco presenta una grafica foto realistica per quanto riguarda gli animali, uno stile più cartoonato invece quando si tratta di persone. Le fasi di visita e cura degli animali offrono una visuale ravvicinata del paziente, e questo fa si che si evidenzi una più che soddisfacente realizzazione a livello di texture che addirittura riesce a riprodurre fedelmente i dettagli della pelle dei piccoli pazienti Durante le operazioni invece il controller wiimote si comporta piuttosto bene: i comandi sono precisi e la risposta agile e non snervante. I menu grafici sono semplici e si comprendono in modo intuitivo grazie all’ ampio uso di icone. Le emozioni degli animali invece sono molto tenere! L’ audio è semplicemente adeguato e si può considerare senza infamia e senza lode. Buono invece il doppiaggio sulle voce dei personaggi che possono anche essere disabilitate dalle opzioni.

screen1

COMMENTO

Il pregio di  “Veterinario: cuccioli in pericolo” è il suo essere perfettamente adatto al target a cui si rivolge con una marcia in più rispetto ai giochi dello stesso tipo: tutti i casi clinici presentati ( circa trenta) sono realistici ed elaborati da veri dottori veterinari. Un gioco che oltre ad essere di intrattenimento è quindi anche educativo proprio per la sua peculiarità di basarsi su casi reali. A parte la ripetitività delle azioni che alla lunga può stufare, non ci sono motivi per non consigliare questo gioco a un pubblico di bambini e piccoli ragazzi.

Giocabilità 7
: Realistico, le operazioni sono ben caratterizzate e i movimenti del wiimote precisi.
Longevità 6.5: Il gioco presenta trenta casi clinici e una buona varietà di animali. Non è presente una varietà multiplayer e i più piccoli potrebbero diversi per oltre trenta ore di gioco.
Grafica 7: realistica quando si tratta di animali, buona anche nel rendere le emozioni degli animali.
Audio 6: senza infamia e senza lode

Voto Finale: 70/100

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Cooking Mama 2 World Kitchen

Sim Animals