Ghostbusters: The Game


Recensione di Guybrush 89

Ghostbusters the game è disponibile per Ps3, Ps2 e PSP. Le versioni per Xbox 360 e Pc del gioco usciranno in autunno a causa dell’ esclusiva temporanea di Sony. La versione recensita è quella Ps3.

E chi chiamerai?…



Gli acchiappafantasmi, chi non ha mai sentito parlare di questo storico e glorioso brand è naturalmente un alieno, perché non c’è persona sulla faccia della terra che non abbia mai sognato di imbracciare lo zaino protonico e fare le chiappe a qualche entità ectoplasmatica, ebbene, i Terminal Reality, sono orgogliosi di poter realizzare il sogno con Ghostbusters: The Videogame, il gioco tratto dai 2 film degli acchiappafantasmi e da quell’immenso successo che il mondo paranormale del film ha portato in ogni campo.
Action figure, magliette, palloncini, tazze, dvd, posters, c’è anche chi si era comprato una pertica per scivolare dal piano superiore di casa a quello inferiore, insomma, dal loro primo film il logo Ghostbusters ha spadroneggiato sopra qualsiasi cosa, ma mai sopra un videogioco degno del nome che porta, o almeno fino ad oggi…indossate i vostri zaini protonici e ricordate di non incrociare i flussi, i Ghostbusters sono tornati!

UN NUOVO INCARICO:     


La storia del gioco, magistralmente ideata e scritta da Dan Aykroyd (Ray) e  Harold Ramis (Egon), ci porta 2 anni dopo la trama dell’ultimo film: nel 1991 i Ghostbusters hanno già salvato il mondo 2 volte, ma la presenza di fantasmi non è di certo diminuita, così il nostro quartetto è stato costretto ad assumere nuove reclute, ed è proprio nei panni della nuova recluta che affronteremo l’avventura insieme ad i 4 acchiappafantasmi originali.
Al museo di New York stà per celebrarsi una manifestazione a tema sui manufatti di Gozer, ma c’è qualcosa di strano, un’ondata ectoplasmatica riporta New York in preda ai fantasmi dando vita ad una disastrosa serie di eventi che vedrà i nostri eroi indagare sulle cause che hanno scatenato il ritorno di Gozer sulla terra: attraverso isole perdute, Time Square, hotel infestati e biblioteche maledette affiancheremo i Ghostbusters nella lotta contro il male, affrontando personaggi tipici della saga.
Ogni livello è costruito su immagine e somiglianza del film e ampliato dove la pellicola cinematografica non arrivava, i personaggi sono splendidamente caratterizzati dal doppiaggio in inglese degli attori originali, ritroveremo infatti, oltre a tutti e 4 gli acchiappafantasmi, Janine, la logorroica segretaria dei Ghostbusters, il Sindaco, che più volte li scagionò dal carcere implorando il loro aiuto, e l’insopportabile Peck che, con il suo programma di difesa per l’ambiente, tenta in qualsiasi modo di far chiudere bottega ai nostri eroi.
Oltre ai personaggi umani troveremo presenze importanti anche tra i fantasmi: Slimer, il fantasmino verde diventato come una mascotte per gli acchiappafantasmi e che adora smelmare Peter, il fantasma della bibliotecaria, che dopo avervi ripetuto più volte di fare silenzio si trasformerà in una strega urlante davvero pericolosa e per finire il gigantesco Omino dei Marshmellow, che dovrete inseguire per oltre un livello.

Ma come si fa a fare del male ad un mega omino fatto di Marshmellow, che giochi violenti!

Ad intrecciare i vari personaggi ci sarà una storia di fondo che andrà ad indagare sul ritorno di Gozer, vi porterà a salvare una dolce fanciulla indifesa, e vi colpirà con diverse sorprese…
La trama del gioco è ben pensata e pur non presentando una vasta gamma di intrighi e segreti, saprà tenervi incollati allo schermo, aiutata dall’ironia dei Ghostbusters che ancora una volta saprà farci sorridere.

ECTOPLASMI IN ALTA DEFINIZIONE:

Questo titolo è riuscito a ricreare la magia della saga non solo grazie al doppiaggio ma anche grazie ad una fantastica realizzazione dei personaggi, dovuta alla bravura del modellatore che si è basato solo sulle foto degli attori girate durante i film, non potendo contare sulle scansioni digitali che all’epoca delle 2 pellicole cinematografiche non erano ancora ordinaria amministrazione.
La grafica è curata sin nel minimo dettaglio con un design dei livelli pazzesco che ricrea tutto quello che c’era nel film ampliando dove la telecamera non arrivava: l’Hotel Sedgewick, quello in cui  gli acchiappafantasmi trovarono Slimer, è una copia esatta dell’originale compresa la tappezzeria, i mobili, la sala del banchetto, i quadri, i lampadari, ogni livello sarà caratterizzato da una vasta gamma di oggetti distruttibili che andranno ad incrementare il debito che i Ghostbusters avranno nei confronti della città.


Noooooo! Lo Chateau invecchiato 30 anni!

La rappresentazione video ludica del raggio protonico è qualcosa di unico, luci e colori brillanti che schizzano interagendo con l’ambiente e con i fantasmi come non era mai stato prima, dando la sensazione di legare davvero un ectoplasma con il flusso protonico. Perfino i suoni sono stati ricreati facendo indossare al rumorista uno degli zaini usati nel film, integrando nel cast sonoro tutte le musiche originali dei 2 lungometraggi, compresa la canzone di Ray Parker Jr. che ha il titolo del film Dalla trappola all’enorme Omino dei Marshmellow qualsiasi elemento che era nelle 2 pellicole è stato adattato al videogame con un risultato strepitoso, la cattura dei fantasmi e una vera gioia per gli occhi e l’implementazione dei caricamenti durante i filmati garantisce al gioco uno scorrere lineare senza eventuali rallentamenti…che dire, un titolo graficamente e sonoramente ottimo sotto tutti i punti di vista.

UN GAMEPLAY FANTASMAGORICO:

 
Il genere di gameplay principale del titolo è sicuramente lo sparatutto con una visuale in stile Dead Space capace di racchiudere tutti gli indicatori, di solito posti ai lati dello schermo, nello zaino protonico del nostro acchiappa fantasmi.
Il gameplay è semplice e deciso e tutto concentrato nell’indebolire e trascinare il fantasma nella trappola, vostra o dei compagni, questa caratteristica di caccia e intrappolamento verrà implementata nel corso del gioco con differenti tecniche di indebolimento e cattura in modo tale che non si cada nella ripetitività cercando di portare il giocatore a creare una strategia per catturare i diversi tipi di fantasma. Ad accompagnare il genere principale vi è anche una forte componente esplorativa che porterà il giocatore a girovagare negli immensi livelli di gioco alla ricerca di un modo per proseguire aiutati dal Rilevatore di presenze paranormali: identico in tutto è per tutto a quello del film, questo oggetto sarà in grado di fornirci una vista più approfondita della situazione, rilevando in verde la strada per proseguire, come porte invisibili o passaggi nascosti, in rosso un eventuale presenza di fantasma nascosto e non, e in blu degli speciali oggetti segreti chiamati Manufatti Maledetti che potranno essere collezionati durante il corso dell’avventura.

Credo che quello non faccia parte della bacheca!
 
Il rilevatore ci servirà anche per altre 2 funzioni fondamentali come scannerizzare i fantasmi incontrati ed aggiungerli nella Ectoguida e farci accedere al menù di gioco nel quale potremo trovare le statistiche del giocatore e potenziare le 4 armi principali presenti nel gioco, ognuna con 2 modalità di fuoco:


Cannone Protonico
Il flusso protonico è l’arma principale usata dai Ghostbusters. Efficace sulla maggior parte dei fantasmi e delle entità è ottimo per indebolire i nemici e trascinarli nella trappola. Con quest’arma è possibile effettuare un lancio del fantasma tramite la pressione del tasto L2 che ci permetterà di avvicinare di scatto lo spettro ed intrappolarlo con meno fatica. La modalità di fuoco alternativa di quest’arma è il Dardo ai Bosoni una carica di energia del flusso protonico che permette di scagliare delle sfere esplosive molto potenti. Anche se con il flusso protonico trascinare un fantasma nella trappola è abbastanza difficoltoso, specie nelle stanze strette, la sensazione che si avverte non è quella di un sistema ostico, ma una sensazione di fatica che l’acchiappafantasmi deve compiere per intrappolare lo spettro.

Generatore di Materia Oscura
Il generatore di materia oscuro è in grado di sparare un flusso d’energia blu chiamato statitflusso che, sparato insistentemente su un nemico, sarà in grado di trasformarlo in una statua di materia oscura, paralizzandolo per alcuni secondi…ma non è finita qui, infatti con la modalità di fuoco alternativa, simile ad un colpo di shootgun, potrete polverizzare il nemico una volta congelato.
Esistono 2 tipi di nemici, i fantasmi, cioè tutti quelli che potrete catturare con la trappola, e le entità, cioè tutti quei nemici che vanno semplicemente distrutti, se avete problemi con il secondo tipo di nemici citato questa è l’arma che fa per voi.

Sparamelma
Lo sparamelma è una delle armi più rivoluzionarie del mondo dei videogiochi, oltre a sparare un getto di melma verde capace di liberare il cammino dalla melma oscura, dannosa per i nostri eroi, è in grado, con la modalità di fuoco alternativa, di sparare un cavo chiamato lacciomelma.
Questa sottospecie di filo di muco può essere agganciato a 2 estremità e dopo qualche secondo solidificarsi in modo da tirare ed avvicinare i 2 oggetti colpiti. Le applicazioni di quest’arma sono tantissime: ad esempio potrete spostare oggetti pesanti agganciando la prima estremità ad un armadio e l’altra al soffitto così da sollevare il mobile e proseguire, oppure potrete agganciarla da un capo all’altro della stanza per far inciampare le varie entità, o ancora agganciare un lato ad un fantasma indebolito e l’altro alla trappola in modo che il laccio tiri e intrappoli il fantasma senza sforzo, insomma con questo laccio potrete davvero sbizzarrirvi…peccato non abbia effetto sui compagni per fargli qualche scherzetto!  

Invertitore Mesonico
Arma simile al Bullseye di Resistance, è molto efficace contro i nemici veloci: potrete sparare una sorta di sfera energetica gialla che andrà ad agganciarsi al nemico colpito, ora, con la seconda modalità di fuoco potrete anche sparare senza mirare, perché i colpi sparati andranno a colpire solo la sfera gialla lanciata in precedenza, una sorta di mirino pre-impostato che vi sarà molto utile nelle fasi più caotiche.

Le 4 armi del gioco potranno essere scambiate velocemente attraverso la pressione delle 4 frecce direzionali, come avveniva in Uncharted, e dovranno essere raffreddate premendo R1 ogni volta che l’indicatore surriscaldamento dello zaino sarà pieno, pena lo spegnimento dello zaino e l’inattività dell’arma per diversi secondi.

Non guardate la trappola!

Le fasi di gioco si alterneranno tra esplorazione e combattimento, sia affianco degli altri acchiappafantasmi sia da soli, l’avventura ci farà attraversare ben 7 livelli splendidamente caratterizzati da nemici e requisiti diversi da portare a termine, come la liberazione di un compagno, l’inseguimento di un fantasma, diverse sezioni da affrontare insieme alla Ecto-1, la Cadillac degli acchiappafantasmi, che sarà dotata di un potentissima trappola sul tettino in grado di intrappolare
gli spettri in un solo colpo. L’intelligenza artificiale dei nemici è ottima: avremo a che fare con fantasmi che sapranno coalizzarsi per attaccare e ritirarsi nei momenti più difficili per riprendere le forze e tornare all’attacco, alcuni nemici potranno anche animare degli oggetti e scagliarli addosso ai nostri eroi, il risultato di tutto questo è un gameplay che calza a pennello a questo genere di gioco.

UNA RETE SPETTRALE:

Anche l’online non è da meno delle altre caratteristiche, presentando un gameplay alternativo, ricco di modalità, sottomissioni, nuove armi e una graduatoria da scalare per diventare il numero uno nella cattura dei fantasmi.
All’inizio di ogni partita online potremo scegliere il nostro alterego video ludico tra i 4 acchiappafantasmi più la recluta. Una volta iniziata la partita avremo solo lo zaino protonico, le altre armi potranno essere trovate in appositi punti della mappa multigiocatore, ma i loro colpi saranno limitati quindi andranno riprese periodicamente, oltre alle armi dell’offline potremo contare su uno sparamelma rosa che renderà i fantasmi amichevoli, ciò vuol dire che finche dura l’effetto della melma questi fantasmi ci aiuteranno ad indebolirne altri.
Potremo trovare, sempre sparsi per la mappa di gioco, anche dei potenziamenti per il nostro personaggio come la bariera, che ci proteggerà per un po’ dagli attacchi nemici, il potenziatore dello zaino, che ci permetterà di lanciare i dardi ai bosoni a raffica, e uno speciale potenziamento, utile nei momenti più critici, che metterà KO tutti i fantasmi nell’area circostante.
Le modalità online sono divise in 2 grandi modalità principali, la modalità Istantanea che si compone di:


Contenimento: Dove dovremo catturare più fantasmi possibile entro il tempo limite.

Sopravvivenza: In cui dovremo sopravvivere per 10 ondate di fantasmi.

Distruzione: Modalità che ci vedrà distruggere dei talismani crea fantasmi sparsi per la mappa di gioco entro un tempo limite.

Schiacciata a canestro: Una delle sfide più divertenti nella quale dovremo schiacciare nelle trappole, già posizionate nella mappa di gioco, più Slimer possibili collezionando un numero di canestri maggiore a quello degli altri giocatori.

Protezione: Dove dovremo difendere dei disturbatori di energia psicocinetica, che si stanno caricando, dagli attacchi dei fantasmi che faranno regredire il caricamento del disturbatore, e il tutto in un tempo limite.

Ladro: In cui dovremo impedire alle varie ondate di fantasmi, di rubare i manufatti posti al centro dell’area e difenderli fino allo scadere del tempo.



Adoro i libri…bruciano bene!

L’altra modalità principale e la Campagna e mentre l’istantanea permette di giocare una sola sfida di quelle elencate sopra, la campagna ve ne farà affrontare 3 di fila.
Oltre a scegliere se giocare o meno una partita classificata, potremo anche ottenere dei bonus come nuove uniformi e potenziamenti armi permanenti attraverso i soldi ottenuti a fine missione, che ci permetteranno anche di salire di grado nella classifica online.
Come sotto-missione generale a quelle già citate sopra vi saranno i fantasmi ricercati che appariranno casualmente o portando a termine determinati requisiti durante le sfide online, nel menù principale potrete trovare un elenco con tutte le statistiche multigiocatore tra cui la lista di tutti i fantasmi ricercati. Modalità online veramente divertenti specie se giocate con amici.

Per gli appassionai è uscita anche la special edition, che si distingue dalla versione normale per la copertina a sfondo blu e che conterrà, oltre al gioco, il blue-ray del primo film degli acchiappafantasmi! Immancabili i trofei, 51 per l’esattezza, che vi accompagneranno per l’avventura.

ASSUNTO A PIENI VOTI:

Sonoro: 90– Musiche originali del film + effetti sonori entusiasmanti + la canzone Ghostbusters di Ray Parker Jr.= Un sonoro da urlo!!!
Grafica: 93 –Magnifica caratterizzazione dei personaggi e dei nemici in un ambiente di gioco ripreso dal film e ritoccato ad opera d’arte.
Giocabilità: 95 Una giocabilità vasta e entusiasmante, capace di immedesimarvi intensamente nel ruolo di acchiappafantasmi.
Longevità: 83 –Passerete diverse ore in compagnia degli acchiappafantasmi grazie all’elevato fattore della rigiocabilità portato dai trofei, dagli extra e dalla modalità online.
Online: 92 / – Un online vasto con diverse missioni, modalità, e una sotto-missione principale di cattura dei fantasmi ricercati.

Voto
Finale: 94/100Ghostbusters: The game è un gioco completo che saprà divertire ed appassionare ogni genere di giocatore presentandosi come “il gioco dei Ghostbusters che tutti stavano aspettando” ai fan, e uno sparatutto divertente e innovativo per tutti coloro che non sono interessati al brand acchiappafantasmi. Un titolo così non può assolutamente mancare nella vostra collezione e quindi se la noia la fa da padrone, se siete stufi dei soliti giochi, se ne avete piene le scatole di sparatutto tradizionali, gdr e quick time event infilati qua e là ormai su ogni titolo, chi chiamerete? Ghostbusters: The game è la risposta! Non ve ne pentirete!

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Capcom chiede scusa ai fan per aver reso Sagat e Seth “troppo forti”

The Saboteur ha una data di uscita!