Soul Sacrifice da oggi disponibile in Italia


Sony ha confermato il lancio odierno di Soul Sacrifice anche in Italia. La nuova esclusiva PlayStation Vita, realizzata da Shinji Mikami con la collaborazione di Sony, arriva oggi dopo aver conquistato la critica internazionale e si prepara a risollevare le sorti di una console finora molto criticata e poco fortunata sul mercato. Soul Sacrifice è un action-RPG vecchio stile che punta tutto sulla trama dai temi oscuri e sul concetto del sacrificio, che si rivelerà fondamentale in vari aspetti del gameplay, come spiega il comunicato stampa seguente distribuito da Sony Italia.


Oggi, 3 maggio 2013, arriva in Italia Soul Sacrifice, il nuovo gioco in esclusiva per PlayStation®Vita (PS Vita™), realizzato dal rinomato sviluppatore giapponese Keiji Inafune, famoso per alcuni dei più grandi franchise di gioco di tutti i tempi tra cui Megaman, Street Fighter, Onimusha e Resident Evil.
Gioco di ruolo fantasy dai toni dark, Soul Sacrifice proietta da subito il giocatore al centro della scena. In una piccola e fredda cella, ci si troverà a indossare i panni di uno schiavo alle dipendenze di Magusar, uno stregone brutale che non esiterebbe un istante a sacrificare la vita dei suoi schiavi pur di salvare la propria. 
In un gioco di costante equilibrio tra la voglia di esplorare e il timore di essere il prossimo a essere sacrificato, il giocatore si trova tra le mani un libro magico, Librom, che gli permette di rivivere epiche battaglie tra maghi e mostri del passato. La leggenda narra infatti che il testo appartenesse a uno stregone che ha usato le sue pagine come diario di bordo per raccontare il viaggio intrapreso anni prima per perfezionare la conoscenza delle arti magiche. Leggere e rivivere le storie contenute nel libro è l’unico modo per ottenere la libertà da Magusar.
Pagina dopo pagina, si attraversano una serie di luoghi unici e mozzafiato, nati dalla cupidigia del genere umano. Durante l’avventura, ci si troverà faccia a faccia con alcuni nemici veramente terrificanti. All’interno di ogni battaglia, ciascun giocatore dovrà decidere, di volta in volta, cosa sacrificare per aver salva la propria vita e per diventare sempre più potente: gli oggetti, come pietre e bastoni trovati sul campo di gioco, gli effetti personali, parti del proprio corpo fino al sacrificio di parti della propria anima. Maggiore è il sacrificio, maggiore è la potenza che si ottiene.
Ricco di personaggi tipici dei racconti fantasy, orchi, arpie e goblin vengono adesso rivisitati in chiave moderna e, con questa nuova accezione, non sono gli unici elementi a far paura. Il vero terrore è dato dal sacrificio e dalle rinunce che il giocatore dovrà fare: dovrà seguire una vera e propria strategia se vorrà tornare a casa sano e salvo.
A implementare l’esperienza anche la possibilità di giocare in multiplayer online fino a 4 giocatori. In questo modo, il giocatore sarà costretto a scegliere se lavorare come squadra in modalità “Salva” e quindi dare man forte ai compagni caduti o in modalità “Sacrificio” sfruttando i poteri degli amici per acquisire più potenza. 
Il gioco, disponibile dal 3 maggio, è consigliato dai 16 anni in su al prezzo di € 40,49. 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Zone of the Enders 3, progetto in fase di stallo

Cheat Temple Run Oz: diamanti e monete al massimo