Valheim | Guida per principianti

valheim

Questa guida di Valheim si concentra sul mantenerti in vita e sul farti acquisire le nozioni di base, motivo per cui cominceremo a parlarti esattamente di come inizia il gioco, di come si prosegue nel gioco e di cosa bisogna fare per cercare di rimanere in vita per la maggiore quantità di tempo possibile.

Le prime 7 cose da fare per sopravvivere:

Un corvo gigantesco porterà il nostro corpo a un santuario in una foresta. Dall’atterraggio in poi dovremo fare tutto con le nostre gambe.
Il nostro obbiettivo sarà quello di ottenere gli strumenti di base, il cibo, un banco di lavoro, un fuoco da campo, e un letto prima che il sole tramonti.

A guidarci nella nostra avventura ci sarà Hugin che comparirà in diverse fasi del gioco e ci accompagnerà con dei preziosissimi consigli.

1) Le basi

La prima cosa da fare è quella di raccogliere il legno, per fare dovremo prendere letteralmente a cazzotti un albero per poter raccogliere da terra del legno (anche se troverete tanti rami caduti a terra e potrete evitare questa scena pietosa). Una volta fatto potremo creare dal menu apposito una mazza che ci aiuterà nel percorso.

Ad aiutarci ci sarà l’interfaccia di gioco che ci mostrerà le costruzioni disponibili.

2) La raccolta dei materiali

La seconda cosa che dovremo fare sarà raccogliere il cibo. Non preoccupiamoci di cacciare gli animali per ora ma limitiamo a bacche e funghi . La varietà è importante in questo caso: puoi ottenere effetti benefici solo mangiando diversi tipi di cibo.
Gli animali sono più complicati: I cervi scapperanno mentre i cinghiali ci attaccheranno. I cinghiali sono molto importanti perché, in futuro, saranno la nostra fonte primaria di cuoio.

3) Assembrare gli oggetti di base

A questo punto dobbiamo iniziare ad assemblare oggetti ma, per farlo, avremo bisogno di mettere insieme pietra e legna Queste saranno le risorse necessario per fare la prima Ascia e il Martello utilizzando il menu di crafting.
Il legno è necessario per creare una base molto, molto semplice.

4) Il legno, la selce e la pietra

Come già detto il legno è abbastanza facile da trovare, ma la pietra può essere una sfida di maggiore difficoltà. Quest’ultima si trova su delle piccole rocce presenti sul terreno. Attenzione a non confondere la selce con la pietra. Spesso le fonti di pietra possono essere trovare sui lati delle scogliere mentre la selce si trova vicino i corsi d’acqua e le spiagge.

Nota bene: la selce è biancastra ed ovale, la pietra è grigia e sferica! Ci si può confondere e non è così scontato.

5) Costruzioni basilari

Una volta ottenute 15-20 pietre e 30-40 legni in totale andiamo oltre e craftiamo ascia e martello. Questi saranno i punti di partenza per poter poi costruire il banco da lavoro.

Il fuocarello (5 pietre e 5 legno) e il letto sono fondamentali. Il fuoco da campo ci permetterà di utilizzare il letto per dormire ed il letto, similarmente a quanto accade in videogiochi come minecraft, avrà il compito di fornirci un punto da cui respawnare.

N.b. anche se non potrete dormici da subito vi servirà come punto di partenza in caso moriate.

6) Il banco da lavoro (workbench)

Il banco da lavoro è necessario per costruire edifici e ci permette anche di riparare gli attrezzi. Potremo smantellarlo e ricostruirlo dovunque vogliamo senza perdere quasi nessuna delle risorse usate.

Il banco da lavoro ci permetterà di costruire un oggetto molto importante: una tettoia.
La tettoria è un piccolo edificio che ci permetterà di ripararci dalle intemperie, cosa obbligatoria per poter dormire utilizzando il letto e riscaldarci utilizzando il fuoco da campo.

Nota bene: ricordate che il banco di lavoro ha un’area delimitata (circolare), attenti a dove lo piazzate!

7) Il letto

Piazzare il letto è un procedimento molto semplice che chiede al giocatore, unicamente, di posizionare l’oggetto sotto di un tetto con dei muri ai lati. Se riceviamo un messaggio di errore allarghiamo i muri per fare il giusto spazio per il letto.

Ora potremo andare a dormire prima che la notte arrivi, scacciando nel frattempo tutti gli avversari e godendoci quindi la nostra prima notte di riposo.

I primi 10 passi per creare una casa in Valheim

valheim

Costruire la nostra prima base non sarà semplicissimo come fare un letto e quattro mura. Per una magione di livello impiegherete giorni interi.

1) Prenditi i tuoi spazi

Sgombrate il terreno sul quale vogliamo costruire la casa da piante, rocce (che al momento non potremo distruggere, quindi cercate un posto con poche rocce), il tutto assieme alla nostra zappa.

Ricordiamoci di prenderci più spazio di quello che inizialmente pensiamo, questo perché potrebbe essere necessario costruire più mura o avere spazio di manovra per costruire altre strutture.

Per costruire una casa, in ogni caso c’è bisogno di prendersi molto spazio. A seconda della zona di ci troveremo potremmo aver bisogno di abbattere diversi alberi a cui, per di più, dovremo stare attenti perché un albero in testa ucciderà il nostro personaggio senza chiederci il permesso. Inoltre è importante dire che gli alberi, se cadono sulla nostra casa, possono danneggiarla motivo per cui è sensatissimo farci spazio per evitare brutte sorprese.

Fatto spazio dagli alberi riprendiamo la zappa e livelliamo il terreno, aggiustando l’area al meglio delle nostre possibilità.

2) Costruire una zappa

Il secondo passo che dobbiamo compiere è la costruzione di una zappa. Questa zappa la possiamo creare attraverso il banco di lavoro e ci permetterà di costruire sentieri, di livellare il terreno o di sollevarlo.

3) Le fondamenta e le mura

Ora arriva la parte divertente: piazzare le fondamenta del nostro edificio.

Per poter costruire una casa degna di essere chiamata tale è necessario prima piazzare le fondamenta. Queste ultime avranno la forma delle piastrelle e ci converrà piazzarla intorno ad una grande trave verticale che fungerà da punto di partenza per la creazione dell’edificio. Una volta piastrellato lo spazio è arrivato il tempo di costruire mura e pavimenti.

Partiamo dal presupposto che non possiamo mettere un falò su di un pavimento di legno e che avremo bisogno di un buco per poterlo piazzare a terra. Non è una brutta idea quella di fare più buchi a terra per poter cucinare più oggetti per volta. Pavimentiamo tutto e passiamo al costruire i muri, anch’esso molto semplice.

Consiglio: cercate di creare un cammino intorno ai fuochi, così che potrete creare uno sfogo naturale per i fumi (che altrimenti vi ucciderebbero per via dell’anidride carbonica).

5) Le scale e il tetto

Prendiamo tutta la legna che abbiamo e iniziamo a utilizzarla per costruire prima delle scale e poi il tetto, indispensabile per poter piazzare un letto da cui respawnare come abbiamo visto sopra.

6) Definire i confini

Adesso sarà nostro compito costruire un muro intorno al nostro abitato. Questo perché, prima o poi, arriveranno i mostri a maltrattarci e sarà nostro compito essere quanto più preparati per affrontarli. Abbattiamo quanti più alberi possibili perché ci verrà chiesto moltissimo legno per risolvere il problema. Una volta completato il muro costruiamo uno o più cancelli per uscire fuori.

Potremmo incontrare i confini della zona di costruzione del Piano di lavoro quando stiamo facendo il muro. Se ciò accade, costruiamo un altro Piano nelle vicinanze per estendere la zona di costruzione. Possiamo anche smantellare il banco da lavoro per spostarlo, tanto il muro resterà comunque in piedi.

7) Rifiniture

Ultimo punto: spostare quello che c’era sotto la tettoia all’interno della casa. Fatto ciò avremo ufficialmente finito la creazione dell’insediamento in Valheim e potremo passare alla parte successiva.

Come ottenere l’equipaggiamento migliore di Valheim a inizio gioco

In Valheim è possibile craftare e ottenere equipaggiamenti, questo perché esistono avversari di dimensioni ragguardevoli come Eikthyr, il primo boss del gioco.

Prima di approcciarci ad Eikthyr sarà bene avere questi oggetti:

  • Elmo di pelle
  • Tunica di pelle
  • Pantaloni di pelle
  • Arco grezzo
  • 100 frecce
  • Molto cibo, tutto diverso possibilmente

Vediamo ora come fare per ottenere questi oggetti.

Per poter creare elmo, tunica e pantaloni sarà per noi obbligatorio avere le pelli dei cervi, per poter ottenere un arma con cui eliminare i cervi serviranno invece gli scarti di pelle. Sapete come si ottengono gli scarti di pelle?
Esatto, uccidendo i cinghiali.

Armiamoci di mazza e pazienza e cerchiamo di massacrare quanti più cinghiali possibili, questo ci permetterà di ottenere gli scarti di pelle necessari alla creazione di un Raw Bow. A questo punto dovremo creare anche le frecce, almeno duecento di esse.

Successivamente dovremo uccidere alcuni cervi.
Questo è uno dei punti più frustranti della nostra guida perché i cervi possono scappare davvero molto facilmente. Abbattiamo i cervi e lootiamo quanto più possibile. Con le pelli di cervo accumulate uccidendo una decina di cervi potremo craftare l’elmo, la tunica e i pantaloni di pelle.

Ora sarà per noi necessario raccogliere quanto più cibo possibile, di quante più varietà. In Valheim i cibi danno un bonus ai punti vita che non si somma.

Ad esempio: mangiando un lampone si ottengono 10HP bonus; se mangiamo 2 lamponi sempre 10 hp bonus riceveremo.

Come affrontare il primo boss, Eikthyr, in Valheim

Ora che abbiamo costruito la nostra prima base e migliorato il nostro equipaggiamento, è ora di affrontare il primo boss del gioco!
Raccogli tutto il nostro equipaggiamento e il nostro cibo, portiamoci dietro un deer throphy e dirigiamoci ad evocare Eikthyr.

Per poter effettuare l’evocazione dobbiamo esaminare la pietra runica omonima, dove abbiamo iniziato il gioco. Mettiamo sul santuario di Eikthyr il trofeo di cervo e iniziamo la nostra lotta contro il boss.

Questo cervo mitologico è piuttosto facile da battere: è in grado di attaccare in mischia, possiede un raggio di fulmini ed ha anche diversi attacchi ad area ad elemento fulmine. Se abbiamo ottenuto tutto l’equipaggiamento di cui sopra avremo abbastanza punti vita per resistere a diversi suoi attacchi. Manteniamo la distanza e colpiamolo con quante più frecce possibili.

Una volta eliminato il boss possiamo reclamare il nostro bottino e iniziare a giocare seriamente a Valheim.

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

Terraria vs Google: addio a versione Stadia e polemica in corso

Disco Elysium: The Final Cut è un sogno che si avvera per ZA/UM