Pubblicato in: Anteprime

Nintendo Post-E3: Monster Hunter Generations Ultimate in anteprima

Oggi, in data 11 luglio 2018 si è tenuto a Milano, al Videogames Party, il Community Day – POST E3 di Nintendo. Noi di Player.it eravamo presenti a quest’evento a porte chiuse e abbiamo potuto provare in anteprima, direttamente dall’E3 di Los Angeles, le grandi novità Nintendo del prossimo periodo!

In particolare, come Community Manager di Monster Hunter, ho potuto testare a fondo il nuovo Monster Hunter Generations Ultimate. Il gioco mi ha dato delle ottime impressioni, il feeling è quello del classico Monster Hunter, con cui la vecchia generazione di cacciatori è cresciuta.

Ma andiamo per ordine analizzando tutti i punti forti del nuovo gioco in arrivo per Nintendo Switch il 26 Agosto 2018.

Generations ULTIMATE

Innanzitutto c’è da specificare che il precedente capitolo, MH Generations è uscito nel 2015 in Giappone e arrivato da noi nel 2016.
Da noi sono solite arrivare le versioni “finali” di questi giochi, che vengono appunto chiamati Ultimate. Essi comprendono G-Rank (il massimo grado di difficoltà), una quantità maggiore di mostri, tutti i contenuti usciti nel frattempo, e piccoli accorgimenti di gameplay. Insomma, offrono una sfida maggiore e un endgame (che è il nocciolo di questo gioco) notevolmente ampliato.
Generations si è affermato come un capitolo crossover, al di là della saga principale, atto a rendere omaggio ai giocatori.

Pronti alla caccia.

Infatti esso comprende i villaggi di tutti i precedenti Monster Hunter, le mappe più apprezzate e implementa gli stili di caccia, un’innovazione decisamente importante.
I cacciatori veterani hanno precedentemente molto criticato la semplicità che gli stili di caccia portavano al gioco, ignorando che poi in World tutto il gioco sia stato reso ancora più facile.
Tuttavia, World ha richiesto un po’ più tempo del previsto per essere sviluppato, e Switch nel suo primo anno di vita meritava un titolo: l’occasione è stata colta al volo.
Nel 2017 è uscito in Giappone Generations Ultimate (XX) sia su 3DS che su Nintendo Switch e ora arriverà anche da noi però solo per quest’ultima.

I mostri

Generations Ultimate sarà il capitolo più ampio di Monster Hunter.
Questo titolo avrà infatti ben 127 prede, un numero mai raggiunto.
Ciò porterà l’endgame e la meccanica del grinding tipica di questo gioco agli estremi, offerendo una longevità spropositata.
MHGU introduce due nuovi mostri flagship: il Valstrax e il Bloodbath Diablos.

Il Valstrax durante uno dei suoi attacchi più temibili.

Inoltre fanno la loro prima apparizione diversi mostri deviant, come il Rustrazor Ceanataur,il Boltreaver Astalos, e il Soulseer Mizutsune.
I deviant, per chi non avesse avuto la fortuna di incontrali, sono delle sottospecie estremamente pericolose dei mostri normali.
Tuttavia, la loro caccia fornirà delle armature estremamente potenti con abilità uniche e armi abbinate.
Nella demo abbiamo avuto la possibilità di cacciare tre mostri, in base al grado di difficoltà.
Facile, un Gran Maccao. Medio, il temuto Barroth. Difficile, il flagship di questo titolo, il Valstrax.

Abbiamo cacciato il velocissimo Valstrax, il combattimento è stato particolarmente eccitante.

Gli stili

Introdotti con Generations, in Ultimate gli stili di caccia diventano ben sei.
Quattro vengono ereditati dal titolo precedente, ovvero Gilda, Offensivo, Aereo e Ombra.

Qui vediamo in azione uno Spadone in stile Ombra.

Due sono novità, ovvero lo stile Valoroso e quello Alchemico.
Ho potuto provare finalmente i nuovi arrivati, e ora vado a spiegarli singolarmente.

Valoroso

Lo stile Valoroso (Brave) è un’ottima aggiunta. Esso fornisce solo uno slot Arte da caccia, in cambio di un’abilità potentissima: il Counter.
Rinfoderando l’arma si assume la posa Brave: in cambio di un piccolo costo in salute/secondo schiverete automaticamente qualunque attacco in arrivo dal mostro.
Inutile dire quanto sia potente un’abilità simile, che vi permette di annullare tutti gli attacchi più pericolosi dei vostri bersagli.

Inoltre, una volta caricata la barra Valoroso, avrete la possibilità di sferrare un attacco potenziato. Andato in ricarica questo colpo, avrete degli effetti positivi in base all’arma utilizzata.
Ad esempio, io ho provato la Spadascia e le Doppie Lame.
Nella prima, avrete una schivata rapida a sostituire la rotolate, nella seconda si entra nella modalità arcidemone, che mancherebbe del tutto prendendo questo stile.
Si conferma comunque un’arte ottima per armi medie e pesanti, che compensa parte della scarsa mobilità con un ottimo counter.

Alchemico

Lo stile alchemico è uno stile di supporto. Vi fornisce una botte utilizzabile come consumabile, che non occupa spazio nell’inventario.
Colpendo i nemici e schivando si caricherà la barra Alchemico, che ha tre fasi.
In base al grado più o meno alto e alla carica della barra, potrete usare la botte come consumabile; che siano essi di cura ad area o di buff all’attacco o all’armatura dei propri compagni.
Si tratta sicuramente di uno stile diverso dal solito che può fornire un ruolo diverso nella caccia, anche se sicuramente non necessario.

Generations Ultimate VS World

Per chi arriva da World, MHGU potrà sembrare un enorme passo indietro.
D’altronde è un gioco figlio della vecchia generazione di console ed erede del filone dei precedenti MH.
Ha di contro un enorme passo indietro nella grafica, tutte le semplificazioni attuate in World non esistono, le mappe presentano caricamenti tra le varie zone, le armature sono divise tra spadaccini e artiglieri.
E queste sono solo alcune delle pecche che potranno dare fastidio a chi arriva da World.

Tuttavia se GenUltimate presenta diversi problemi di qualità, straccia su ogni fronte World sulla longevità e varietà.
Come detto il numero dei mostri è enorme (contro la trentina di World), i deviant presentano un grado di sfida alto, l’endgame è portato all’estremo.
I vecchi cacciatori apprezzeranno sicuramente un Monster Hunter vecchio stile, così come i nuovi avvicinati del brand che vogliono scoprire le origini del gioco e trovare una sfida più impegnativa.

Il mio consiglio è: se avete una Switch non fatevi scappare questo titolo.
Potrete assaporare un autentico Monster Hunter pregno di tutte le caratteristiche che l’hanno portato al successo e anche di più.
Gettatevi in questa sfida, potrete testare le vostre capacità e continuare a giocare in compagnia dei vostri amici e di una community ampissima.

Unitevi alle file dei nostri cacciatori su Elder Strikers, potrete trovare compagni e aiuti per le vostre battute.

Buona caccia, hunters!

Riccardo Prezioso

Faccio quello che fanno tutti i nerd, gioco, gioco e quando ho tempo libero gioco. Grande appassionato di fumetti, musica e grafica.

Disqus Comments Loading...
Share
Pubblicato da
Riccardo Prezioso
Tags: 3dscapcomdiablo 3monster hunternintendo switchRPG

Recent Posts

  • Guide

Fortnite – Guida alle armi

Lanciarsi, atterrare, sparare, morire, ripetere. Lanciarsi, atterrare, cercare meglio, trovare la giusta armare, sparare, andare avanti. Il battle royale di…

16 minuti fa
  • News

Super Smash Bros. Ultimate non avrà le custom moves

Il nuovo capitolo di Smash Bros. si sta avvicinando a grandi falcate all'uscita, macinando hype su hype grazie al coverage…

3 ore fa
  • News

Fallout 76, le vendite in UK sono l’80% più basse di Fallout 4

Fallout 76, il nuovo MMO ambientato nel mondo post guerra atomica di Bethesda, ha registrato in UK un numero di…

6 ore fa
  • Guide

[Guida] Pokemon Let’s Go Pikachu/Eevee | Dove trovare i Pokemon rari

I Pokémon rari faranno gola a molti giocatori di Pokémon: Let's Go. È possibile che alcuni giocatori possano trovare Pokémon…

6 ore fa
  • News

Turk di Scrubs non apprezza il suo balletto in Fortnite

Donald Faison, Turk in Scrubs, ha dichiarato durante l' ultima reunion del cast dell' amata serie di non essere per…

6 ore fa
  • Guide

[Guida] Pokemon Let’s Go Pikachu/Eevee | Come ottenere Mew

L'obiettivo della maggior parte dei giochi sui Pokémon è quello di collezionare tutti i Pokémon disponibili e addestrarli per diventare…

7 ore fa