Nel regolamento del mondo di Magic The Gathering esiste un parametro chiamato tribù che specifica l’appartenenza ad un gruppo di una serie di carte. Queste tribù hanno costituito lo zoccolo duro di moltissimi mazzi più o meno competitivi, portando sulla ribalta creature come i tritoni, gli elfi, i goblin o gli indimenticati spaventapasseri (cose che solo giocatori di vecchissima data potranno ricordare). All’interno del formato standard esistono tribù che riescono a primeggiare sulle altre e esistono mazzi bicolori che utilizzano una delle tribù più suggestive e interessanti dell’intero panorama cartaceo di Magic The Gathering; diamo il benvenuto a Orzhov Angels.

Queste creature altezzose e piumate, esistenti letteralmente dalla primissima espansione di Magic The Gathering, si sono fatte notare nel corso degli anni per le loro abilità incredibili e per le loro illustrazioni di grandissima qualità. Gli angeli hanno sempre dimostrato che nel mondo di Magic The Gathering esistono lineamenti nobili che è meglio preservare, hanno ricordato ai giocatori che la cautela e l’altitudine a cui ci sono posiziona sono abilità da tenere estremamente a caro. Questa volta andremo ad analizzare anche gli angeli che sono passati al lato oscuro delle cose, a quelli che hanno il scelto il male sopra il bene.

Iniziate a rispolverare le doppie terre e le varie carte multicolore, accattate tutti gli angeli che potete e iniziare anche voi a mettere insieme il necessario per giocare questo bellissimo mazzo.

Orzhov Angels

Orzhov Angels è il mazzo perfetto per tutti quei giocatori che vogliono portare avanti una strategia aggressiva il giusto utilizzando una delle tribù più interessanti ed evocative dell’intero panorama di Magic The Gathering.

Le carte del mazzo danno il loro meglio a partire dal terzo turno, momento in cui arrivano in campo carte come History of Benalia e Resplendent Angel. History of Benalia, specie se presente sul campo di battaglia in doppia copia è una carta estremamente potente perché mette all’avversario una pressione indicibile, vista la grande quantità di creature che genere e il loro potere tutto sommato non ignorabile; il boost ai danni che queste ultime ottengono durante l’ultima fase della carta rende i cavalieri veri kamikaze pronti a farci guadagnare qualche punto di vantaggio su chi ci troviamo davanti.

Da li in poi il gameplay cerca di proporre minacce sempre più importanti, come Lyra Dawnbringer o Seraph of the Scales senza dimenticare di controllare il board avversario con una serie di rimozioni mirate piuttosto utile. Le rimozioni del mazzo non sono moltissime ma sono tutte estremamente efficaci: abbiamo tre copie di Cast Down, in grado di abbattere praticamente tutte le creature meno problematiche e Mortify, vecchia conoscenza che si presenta al varco contro creature e incantesimi molesti. All’occorrenza è possibile usare anche l’abilità tocco letale di Seraph of the Scales per poter eliminare qualche creatura molesta, anche in caso di trade negativo l’abilità Afterlife ci farà comunque fare vantaggio pezzi..

Shalai, Voice of Plenty rappresenta poi la perfetta carta per uscire gratis di prigione: un angel dal body considerevole che rende incasinatissime le partite a causa della sua incredibile abilità statica che rende imbersagliabile qualsiasi cosa che non risponda al suo nome; se protetta questa carta ci farà vincere facilmente il 90% delle partite di MTG Arena.

Ciò che distingue questo mazzo dal precedente Mono W Angels o Selesnya Angels è l’aggiunta del colore nero che è indispensabile per possedere alcune rimozioni indispensabili nelle situazioni più concitate. Contro tutte le creature più pericolose il mazzo possiede Tocatli Honor Guard, piccola soluzione con le gambe per tutte le abilità ETB (enter the battlefield).

Anche in questo mazzo abbiamo a che fare con un reparto terre pieno di non-basiche: undici Plains per assicurarci sempre un po’ di mana bianco basico e poi via con tutte le doppie terre del caso; nell’eventualità volessimo riprendere un qualche tipo di creatura dal nostro cimitero possiamo sempre utilizzare l’abilità speciale di Memorial to Folly, presente in due copie all’interno del mazzo.

11Plains
4Swamp
4Adanto Vanguard
3Resplendent Angel
2Conclave Tribunal
1Angel of Grace
4Mortify
4Seraph of the Scales
4Godless Shrine
3Cast Down
4History of Benalia
4Isolated Chapel
3Lyra Dawnbringer
2Memorial to Folly
2Shalai, Voice of Plenty
4Tocatli Honor Guard
1Ixalan's Binding
11Plains

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!