Recensione di Dungeon Rush

Oggi vi presentiamo Dungeon Rush, un frenetico gioco di carte in cui i giocatori avranno la possibilità di mettere alla prova i propri riflessi.

Se siete alla ricerca di un gioco da tavolo veloce, poco impegnativo, tascabile e adatto a tutti, grandi e piccoli, allora potrebbe interessarvi Dungeon Rush, un frenetico gioco di carte in cui i giocatori avranno la possibilità di mettere alla prova i propri riflessi.

Dungeon Rush è un gioco edito da Playagame Edizioni per 3-5 giocatori da 8 anni in su, in cui ogni giocatore dovrà scegliere due coraggiosi avventurieri per superare i tre livelli di un terribile dungeon, se riusciranno a sconfiggere il malvagio signore del male e il suo fidato drago otterranno la vittoria, ma allo stesso tempo i membri  della compagnia dovranno competere tra di loro per riuscire ad arraffare più tesori di tutti.

Scatola e materiali

Il primo impatto che si ha nell’aprire la scatola è certamente di soddisfazione soprattutto per via degli ottimi materiali, infatti le carte sembrano molto resistenti e il layout è chiaro e ben definito, tuttavia le illustrazioni sembrano un po’ troppo semplici e quindi possono non piacere particolarmente, ma comunque considerando la tipologia di gioco ci sta.

Inoltre la confezione è di piccole dimensioni, quindi si riesce a trasportare senza alcun problema a qualunque serata giochi, e contiene due mazzetti di carte, le quali sono ben distribuite all’interno della scatola grazie agli alloggiamenti in cartoncino, ma vediamo più nel dettaglio il contenuto:

  • Regolamento
  • 10 carte eroe giganti
  • 110 carte dei mostri: di cui 34 Mostri di livello I, 34 Mostri di livello II, Mostri di livello III, 4 Draghi, 4 Signori del Sotterraneo

Le carte eroe sono di formato diverso dalle carte dei mostri, le prime sono delle dimensioni delle carte dei tarocchi, o le carte di Dixit, mentre le seconde sono come le classiche carte da gioco francesi.

Entriamo nel dungeon

Prima di iniziare ogni giocatore dovrà scegliere due carte eroe tra le 10 disponibili, le quali presentano su un lato una versione maschile del personaggio scelto e sull’altro una femminile. Ogni eroe ha un totale di punti abilità in una o due categorie delle quattro disponibili, che sono corpo a corpo, attacco a distanza, magia e furtività, queste serviranno per riuscire ad abbattere i vari nemici che i giocatori incontreranno.

Infatti ogni mostro per essere sconfitto richiede che l’eroe abbia un certo valore in una o più abilità specifiche, e una volta ottenuta la vittoria si otterranno un certo numero di tesori e anche un punto in più un’abilità, inoltre le carte mostro sono disegnate in maniera tale che possono essere posizionate dietro le carte eroe, per rappresentare l’incremento d’abilità.

Per sconfiggere il Mago Goblin serve 1 punto abilità in magia, dato che lo stregone soddisfa questo requisito riceve 1 tesoro e 1 punto magia in più.more
Le carte mostro sono disegnate in maniera tale che possono essere posizionate dietro le carte eroe, per rappresentare l'incremento d'abilità.more

I vari mostri sono divisi in tre mazzetti diversi che rappresentano tre livelli di difficoltà crescente, le carte mostro di primo livello andranno scoperte nei round 1-3, nei round 4-6 quelli di secondo livello e nei round 7-9 quelli di terzo livello. Inoltre dovranno anche essere scelti casualmente un Signore del Sotterraneo e un Drago, i quali andranno posizionati scoperti sul tavolo.

Ma il cuore del gioco sta nello scegliere i combattimenti, perché ogni giocatore per affrontare un mostro dovrà posizionarvi velocemente la mano sopra, prima che lo facciano gli altri. A ogni mano dovrà essere assegnato un eroe, ed è anche possibile combattere un avversario con entrambi i propri personaggi, posizionando tutte e due le mani sul mostro.

In questo caso il Cercatore combatte contro la Strega Folle, poiché dato che si trova a sinistra è rappresentato dalla mano sinistra.

Può sembrare semplice ma non lo è affatto, perché prima di gettarsi a capofitto su di un mostro bisogna guardare velocemente se i due eroi a disposizione sono in grado di abbatterlo e soprattutto se fornisce abbastanza tesori, poiché il giocatore con più tesori alla fine della partita sarà il vincitore assoluto.

Conclusioni

Dungeon Rush è un gioco di carte che si è rivelato essere molto divertente ed estremamente frenetico, più di quanto sembri, per via della simpatica meccanica della scelta dei mostri, grazie alla quale si vengono a creare spesso situazioni in cui ci si prende a schiaffi a vicenda.

Inoltre la durata di ogni partita di 12 minuti, mostrata sulla confezione, è molto realistica, infatti le partite più lunghe, quelle iniziali, possono durare al massimo 15 minuti.

Infine ringraziamo Playagame Edizioni per averci permesso di esplorare questo terribile e divertente sotterraneo.

 

Date anche un’occhiata agli altri giochi di carte che abbiamo avuto il piacere di provare: