Cabal è un gioco di ruolo realizzato da Crimson Lodge e pubblicato da Space Orange, ideato dalle menti di Matteo Pettinari e Francesco Angelini. È basato sull’ambientazione di “Theomachia Ultima – I Passi Perduti”. È stato pubblicato in occasione del Play Modena 2018.

Ambientazione

In un’ambientazione quasi onirica, ci ritroviamo a muovere i passi tra umani e Dei, catturati nel mezzo di una Guerra Segreta. Ci immergeremo completamente nella filosofia, con l’Uno Infinito, il Mondo delle Cose e il Mondo delle Idee, il Velo di Maya (che separa il Regno degli Dei e il Regno degli Uomini), andando ancora più a fondo. Entreremo in contatto con gli Amesha Spenta, gli Elohim e tutte le creature mitologiche, frutto di esperimenti degli Dei una volta arrivati sulla Terra.

Scopriremo come l’Universo è stato creato dall’unione degli Amesha Spenta, gli Spiriti Benevoli, convocati dall’Iperuranio (il Mondo delle Idee). Attraverso il Verbo, Om, l’Uno Infinito intraprese l’opera della Creazione.

Contrapposto all’Iperuranio vi è il Mondo delle Cose, o Mondo Sensibile, la proiezione dell’Uno Infinito per poter vivere ed esperire il Creato. Questa dimensione è la sottomissione al volere dell’Uno degli Amesha Spenta, che rendono possibile la distinzione del Creato attraverso i Sensi. Il Creato è diviso in due Regni, uno assegnato agli Elohim: il Regno degli Dei; uno assegnato Umani: il Regno deli Uomini. A dividere i due Regni, troviamo il Velo di Maya.

Ciò che ha portato alla divisione del Mondo delle Cose è stata una Guerra chiamata Theomachia. L’Eone Iloe si è sacrificato per creare il Sipario che divide i due Regni, un’impercettibile gelatina che prende diversi nomi: Velo di Maya, Nirvana, Membrana.

Nonostante la Membrana, è possibile entrare in contatto tra Regno degli Dei e Regno degli Uomini. Esistono diverse tecniche: Trascendenza, Valicazione, Trasposizione. Ognuna di esse, però, comporta dei pericoli.

Elohim, Angeli, Flagelli e altre creature cosmiche si sfidano in una Guerra Segreta, di cui l’Uomo fa parte senza saperlo. Il loro scopo? Annientare, oppure salvare, la razza umana. Essa è destinata, sin dal principio, sin dal Diluvio Universale, a un cammino che porterà alla sua distruzione.

In quanto Giocatori, rappresenteremo nuova generazione di condottieri destinati a ribellarsi al volere degli Dei e allertare l’umanità sul destino che la attende. Martiri, profeti, cospiratori, tutti destinati a imbattersi delle ire dei Vigilanti: sentinelle dedite al controllo di massa della razza umana, il cui compito è fare in modo che certe cose (la Guerra, il Velo) rimangano segrete.

Non sarà facile però, la nostra missione di divulgazione verrà ostacolata da creature divine e non, rendendo difficile aprire gli occhi del genere umano.

Il Manuale

Cabal è un manuale che ci fa viaggiare attraverso le epoche, in tempi in cui il tempo ancora non era stato creato. Non è soltanto un manuale di un gioco di ruolo, ma uno studio lungo anni sulla storia delle religioni, la filosofia e l’alchimia. È chiaro da subito il lavoro enorme che c’è alle spalle di Cabal, gli anni di ricerca approfondita serviti a idea l’ambientazione di Theomachia Ultima – I Passi Perduti.

Erede spirituale di Kult (entrambi cercano di farci “guardare oltre il Velo”), Cabal è un manuale complesso, denso, totalmente diverso dallo standard di manuale a cui siamo abituati. Offre un’esperienza di gioco diversa dalle altre, che ci lascia a pensare che, forse, c’è veramente qualcuno lassù, qualcuno che ha creato tutto ciò che conosciamo, che forse non siamo poi così soli in questo universo così grande, così oscuro.

I Protagonisti

I Protagonisti sono tutti i personaggi principali interpretati dai Giocatori e dal Narratore. I personaggi marginali alla storia vengono chiamati Comparse.

Il background dei Personaggi, utile a conoscere la loro storia e la loro psicologia, oltre alle sue capacità, viene riassunto sulla Scheda del Personaggio. In breve, si dovranno compilare le seguenti sezioni:

Nome, il nome completo del Personaggio.

Stato, ovvero il rapporto di un Personaggio con le Rivelazioni del mondo di Cabal. In base allo Stato (Dormiente, Testimone e Erudito) varia l’esperienza di gioco. Questa caratteristica rappresenta la familiarità del personaggio con quello che c’è oltre il Velo, ammesso che abbia osato guardare.

Passato, l’approccio del Personaggio alla vita. Può includere le sue precedenti occupazioni, i tratti distintivi e tanto altro.

Professione, la professione principale del Personaggio, il quale riceverà determinati bonus in base alla carriera.

Classe, la via dell’Erudizione eventualmente scelta dal Personaggio.

Ricchezza, il potere di acquisto e ricchezza materiale del personaggio, rappresentato da un valore tra 0 e 18pt.

Velocità, dato astratto, ma rilevante nella decisione dell’ordine di iniziativa durante i combattimenti.

Esperienza, indica la capacità di apprensione di un Personaggio dalle situazioni che vive. Questo valore è rappresentato dal valore di punti assegnati dal Narratore alla fine di ogni sessione.

Per quanto riguarda le Caratteristiche del Protagonista, possiamo trovare:

Corpo, con i suoi Attributi Forza, Destrezza e Costituzione, corrisponde alla componente fisica dell’individuo.

Mente, con i suoi Attributi Intelligenza, Percezione e Volontà, è la parte intellettiva che cresce con l’uomo e lo accompagna nel corso della sua vita terrena, conservando i ricordi e le abilità intellettive.

Spirito, con i suoi Attributi Carisma, Intuito e Armonia, è la parte spirituale del Personaggio, la sua Anima.

Le Prove si effettuano sommando la Caratteristica e l’Attributo scelti per quella determinata azione ed eventuali bonus.

Una volta creato il nostro Protagonista, che potrà essere un Alchimista, un Ermeta, un Alfiere o un Teosofo (in base alla Via di Erudizione che avremo scelto), potremo partire all’avventura.

Il Regolamento

Il regolamento di Cabal è sorprendemente scorrevole, se si pensa alla mole di informazioni assorbite durante la lettura di questo manuale.

I combattimenti, per esempio, si dividono in due fasi: la Fase di Dichiarazione, in cui i giocatori dichiarano l’azione che vogliono effettuare durante il turno e la Fase d’Azione, in cui vengono svolte tutte le azioni dichiarate e se ne osservano gli effetti.

Anche le Condizioni di Salute sono molto semplici da tenere sotto controllo. Sul manuale è presente una tabella che spiega, in base ai punti ferita rimasti, la condizione fisica del Personaggio. Oltre ai danni fisici, il nostro Personaggio potrà subire danni psichici e danni astrali. I primi danneggiano la condizione psichica del Personaggio, i secondi la sua riserva di energia Atrale.

Il regolamento leggero, di facile assimilazione, contribuisce a rendere le sessioni di gioco ancora più immersive e coinvolgenti.

Arte e impaginazione

L’arte del manuale è sublime, una raccolta di diapositive in bianco e nero, disegnate con tratto esperto, che trasmette appieno le intenzioni di Cabal.

Le pagine, di un bianco abbacinante, trasformano la semplice lettura del manuale in un’esperienza quasi mistica. Ci troveremo risucchiati dall’inchiostro, viaggeremo in altre dimensioni, solcando il cosmo al fianco di coccatrici, draghi, angeli e altre creature cosmiche dalle forme impensabili.

Senza colore, solo bianco e nero, Cabal è un manuale delicato ma al contempo estremamente potente nella divulgazione del suo messaggio.

Conclusioni

Cabal ci offre, a differenza dei giochi di ruolo classici, sessioni volte all’apertura della mente. Saranno sessioni che ci portano a mettere in dubbio tutto quello che conosciamo, a spingerci sempre un po’ più  in là, verso la conoscenza più profonda.

È un acquisto obbligatorio per tutti quei giocatori di ruolo che hanno anche la passione per la filosofia, esoterismo e storia delle religioni. Consigliato anche a tutti quelli che vogliono provare un’esperienza di gioco diversa dal fantasy classico, che vogliono cambiare la loro idea di gioco di ruolo.

5/5 (10)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!