Avete notato che Orisa nell’ultimo periodo è sempre più presente nelle partite competitive?

La risposta a questo fenomeno arriva da Omnic Meta secondo cui l’ultima arrivata nel roster sta bloccando il 22% dei danni in più al suo debutto nella patch 1.11.

Grazie agli ultimi aggiornamenti che hanno abbassato drasticamente il tempo di recupero della sua barriera che le permette una mobilità ed una protezione maggiori su più fronti rispetto a Reinhardt. Dopo le ultime analisi Orisa è riuscita a superare non solo Reinhardt ma anche gli altri tank diventando un pick sempre più costante nelle classificate.

 

Orisa

 

Quello delle barriere non è l’unica modifica ricevuta da Orisa, per compensare la grande utilità difensiva ha perso un 9% di danni dal fuoco primario. Secondo Omnic Meta, questa perdita di danni inflitti non ha influenzato molto i giocatori tranne che in Granmaster dove il win rate di Orisa è minore del 4% e si continua a preferire Reinhardt come tank principale.

Anche l’odiatissimo Hanzo è riuscito a scalare il meta grazie ad una velocità maggiore di carica delle singole frecce e la possibilità di mantenere l’arco teso anche quando ci si arrampica. Ne esce sconfitto Soldato76 che con quel poco di danno in meno perde win rate un pò su tutti i tier.

Leggi anche “Nuova patch per il PTR di Overwatch”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteVampiri: la Masquerade. Quanto vale la libertà di un Gangrel?
Prossimo articoloARMS: come iniziare
Classe 1992 Studente di lingue cresciuto a pane e videogames, dalla Super Nintendo a tutta gamma Playstation. Nel 2007, scoperto l'online gaming con World of Warcraft, il suo interesse per il mercato videoludico è cresciuto a dismisura. Il suo sogno è di trasformare la sua passione per i videogames in un lavoro.